Excite

Wojciech Kilar: morto il compositore di "Dracula di Bram Stoker" e "Il pianista"

  • wojciechkilar.pl

di Marta Gasparroni

Wojciech Kilar ha detto addio al mondo il 29 dicembre dalla città dove aveva trascorso gran parte dell'esistenza, Katowice, in Polonia, in seguito ad una lunga malattia.

Tra i suoi lavori più riconosciuti, si ricordano le musiche per Dracula di Bram Stoker, diretto da Francis Ford Coppola, e Il pianista del connazionale Roman Polanski, lavoro che gli valse una nomination ai Bafta nel 2003.

La notizia giunge dai microfoni della BBC, che ha anche riportato il commosso omaggio di Jerzy Kornowicz, a capo dell'Associazione dei Compositori Polacchi, al noto compositore: Il potere e il messaggio della sua musica...resterà nella memoria per sempre.

Nonostante lo stesso Wojciech Kilar avesse ricordato più volte il suo primo amore per la scrittura di sinfonie e per i concerti, acquistò una celebrità impareggiabile soprattutto come autore di colonne sonore per numerosissime pellicole cinematografiche.

All'età di 81 anni, il compositore aveva all'attivo la stesura di almeno 130 film accreditati con un'esperienza che lo ha portato fianco a fianco a celebri cineasti del cinema contemporaneo.

Lo stesso Francis Ford Coppola viene spesso ricordato per la frase che pronunciò in onore di Kilar: "avrebbe donato un rene" per poter comporre lui le musiche del film sul Conte Dracula. Pare che il maestro Kilar abbia risposto criticamente che sarebbe stato necessario vivere a Katowice.

Classe 1932, Wojciech Kilar studiò piano e composizione in Polonia, laureandosi a Katowice col massimo dei voti.

Ispirato dalle opere di Claude Debussy e Maurice Ravel, co-fondò insieme a Karol Szymanowski la Karol Szymanowski Society nel 1977 e fu uno dei massimi esponenti del movimento polacco di musica di avanguardia Riff62.

In lizza per comporre le musiche del Signore degli Anelli di Peter Jackson, Kilar può vantare collaborazioni con Jane Campion per "Ritratto di signora" e con James Grey per "I padroni della notte" del 2007, uno dei suoi ultimi progetti.

Kilar ha basato le composizioni musicali sulla musica popolare, ispirandosi anche agli inni e alle preghiere religiose e guadagnò l'attenzione di molti cineasti per la sua predilezione per i motivi semplici unita all'uso della risonanza di basso e violoncello che garantiva un tocco romantico a tutta la sua opera.

Scrisse inoltre le musiche per "La nona porta" e "La Morte e la fanciulla", sempre di Roman Polanski, oltre ad aver collaborato con i maggiori autori della scena cinematografica polacca, da Andrzej Wajda a Krzysztof Kieslowski, passando per Krzysztof Zanussi.

Fu insignito inoltre di prestigiosi premi e riconoscimenti, tra cui il Premio ASCAP nel 1992 per il film di Coppola e il Premio Lili Boulanger per la composizione.

Ascolta un brano tratto da "Il Pianista"

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017