Excite

Week end tra le stelle alla Berlinale

Un fine settimana intenso quello al Festival di Berlino, dove in questi giorni sono stati presentati alcuni dei film più attesi della kermesse: dalle pellicole italiane fuori concorso all'arrivo di Scorsese e Leonardo Di Caprio fino al film in concorso 'The Ghost Writer' di Roman Polanski.

L'anteprima di quest'ultimo film è stato presentato dagli attori pritagonisti Ewan McGregor e Pierce Brosnan: il regista, ancora agli arresti domiciliari in Svizzera, non è potuto intervenire alla manifestazione. Il thriller vede il primo ministro Brosnan affidare le proprie memorie al suo ghost writer McGregor per scriverne una biografia. Ma quest'ultimo scoprirà segreti che metteranno in pericolo la propria vita.

In tema di thriller, è stato presentato fuori concorso 'Shutter Island' di Martin Scorsese, accompagnato dal pupillo Di Caprio. Ambientato su un'isola che ospita un manicomio criminale, il detective protagonista indaga sulla scomparsa di una donna. Il film ha diviso la platea in sala: in attesa che la pellicola giunga nelle nostre sale il 5 marzo, il regista ha annunciato un gangster movie con il suo ex attore feticcio Robert De Niro.

Giunge alla Berlinale anche Ferzan Ozpetek con le sue 'Mine vaganti', ossia i protagonisti Riccardo Scamarcio e Alessandro Preziosi. Il bel Riccardo interpreta un ragazzo che confessa la propria omosessualità alla conservatrice famiglia pugliese, dando anche il suo primo bacio ad un uomo per il grande schermo: 'Il tema del film è il rapporto padri-figli, - spiega Ozpetek - la difficoltà di conoscersi e di accettarsi. Ma forse, raccontando la famiglia, cerchiamo di raccontare quello che succede nel Paese, perché è da lì che parte tutto'.

Il week end si è concluso con PierFrancesco Favino e Ben Stiller: il primo è co-protagonista con Alba Rohrwacher del film di Silvio Soldini 'Cosa voglio di più'. Il film è incentrato sulla relazione extra coniugale tra i due, e il regista spiega: 'Ho mostrato la sessualità, non con sguardo voyeuristico, ma con naturalezza e con la volontà di descrivere l’intimità tra due persone e il modo con cui gradualmente cambia'.

Stiller invece è il protagonista di 'Greenberg', in cui interpreta un ruolo più malinconico del solito. Il suo personaggio, Roger, è un ex musicista sveglio ma un pò nevrotico, che si trova in un momento critico della sua vita. Sarà la dolce Florence ad aiutarlo a venirne fuori. 'E’ un film che parla di quanto sia importante aprirsi alle persone' spiega Stiller. E a chi gli chiede chi fine ha fatto la consueta comicità risponde: 'Essere sempre divertente è un vero casino'.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017