Excite

Virna Lisi, i funerali nella chiesa di San Bellarmino a Roma: addio alla "signora" del cinema italiano

  • Youtube

Si sono svolti stamattina alle 10,30 nella chiesa di San Roberto Bellarmino a Piazza Ungheria, nel quartiere Parioli di Roma i funerali privati di Virna Lisi, diva del cinema italiano del passato deceduta giovedì scorso per un male incurabile scoperto di recente all’età di 78 anni.

Il cinema italiano saluta una delle sue stelle del passato: ultimo saluto a Virna Lisi

Il vivo ricordo di una carriera straordinaria, ricca di soddisfazioni e di riconoscimenti, tuttavia vissuta senza eccessi dalla bellissima protagonista di memorabili film d’autore degli anni Sessanta e Settanta.

Numerosi i premi ritirati nel tempo dall’attrice marchigiana, dotata di un talento invidiabile e amatissima dal pubblico non solo grazie all’aspetto fisico ma anche per una professionalità esemplare ed un’umiltà fuori dal comune, caratteristiche che hanno contribuito a rendere Virna Lisi un personaggio unico nel mondo dello spettacolo nazionale.

Ultimo lavoro in ordine cronologico e non certo per importanza, il film del 2002 dal titolo “Il più bel giorno della mia vita” diretto da Cristina Comencini, figlia d’arte del maestro di cinema italiano Luigi, regista con cui nella fase finale della carriera si era instaurata una proficua collaborazione sfociata in diverse pellicole, una delle quali (“Latin Lover”) in uscita prevista per il 2015.

(Volti noti e cittadini comuni ai funerali di Virna Lisi nella chiesa di San Bellarmino)

In occasione delle esequie, la volontà dell’attrice è stata rispettata dai parenti evitando l’allestimento della camera ardente presso il palazo del Campidoglio, nonostante vi fosse da giorni una proposta in tal senso delle autorità cittadine.

“Mia madre voleva un funerale con tutte le persone che la conoscevano da una vita nella sua zona” ha dichiarato il figlio Corrado Pesce a inizio giornata, precisando ai giornalisti di aver “garbatamente” detto di no alla richiesta di ospitare la salma nella sala istituzionale offerta dal Sindaco Ignazio Marino, sicuro di aver fatto “la scelta giusta” perché Virna Lisi “era una persona riservata”.

L’ultimo saluto all’amata attrice si è consumato davanti ad una folla composta e commossa, lontano dai riflettori e dal clamore per quanto possibile, proprio come avrebbe chiesto l’indimenticabile signora del cinema italiano.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022