Excite

Vi perdono: Valeria Golino dirige, Riccardo Scamarcio produce

  • Garofalo

Debutterà nel febbraio 2013 Vi perdono, il primo film che l'attrice Valeria Golino ha firmato come regista. Tratto dall'omonimo libro shock di Mauro Covacich, scritto con lo pseudonimo di Angela Del Fabbro, il dramma, che sarà distribuito nelle sale dalla Lucky Red, si concentra sul delicato tema dell'eutanasia.

"All'inizio pensavo che avrei potuto interpretare io il ruolo della protagonista, Miele. Poi ho capito che doveva essere una giovane ragazza, così ho scelto Jasmine Trinca, affiancata da Carlo Cecchi", ha dichiarato l'esordiente nel corso dell'ultima giornata di Pordenonelegge. In realtà però per l'attrice napoletana non si tratta della prima volta dietro la macchina da presa: la signora Golino, attuale compagna del collega Riccardo Scamarcio, aveva già girato nel 2010 un cortometraggio dal titolo Armandino e il Madre per l'operazione "Garofalo Firma il Cinema" commissionata dal noto pastificio campano a diversi artisti internazionali tra cui Terry Gillam. Dopo la fortunata esperienza e la buona accoglienza del corto l'attrice ha deciso di lanciarsi nella nuova impresa, seguendo l'esempio di altre dive italiane come Laura Morante.

Guarda il trailer del primo film diretto da Valeria Golino

Il primo ciak era stato battuto da Valerio Golino lo scorso aprile a Tijuana, in Messico, luogo dove si sono svolte le riprese prima di spostarsi, due settimane dopo, a Roma. La storia è quella di Irene, una trentaduenne come tante, che vive da sola e ha delle storie occasionali. Da tre anni ha deciso di dedicare la propria vita a persone in cerca di aiuto, assistendole e alleviandone le sofferenze anche quando arrivano a decisioni estreme: per questo il suo nome in codice è Miele. Un giorno, però, si trova a fare in conti con Grimaldi e il suo male invisibile…

Vi perdono è prodotto da Riccardo Scamarcio e Viola Prestieri per Buena Onda, in coproduzione con la francese Les Films Des Tournelles e con Rai Cinema. In attesa di presentarlo alla stampa l'attrice intanto è impegnata sul set di Come il vento, titolo provvisorio del film di Marco Simon Puccioni che la vedrà nei panni della protagonista Armida Miserere, una delle prime donne direttrici di carcere in Italia. Accanto a lei Filippo Timi, Francesco Scianna e Chiara Caselli.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020