Excite

Verdone: "Italiani razzisti e cocainomani"

"Gli italiani sono un popolo razzista". Parola di Carlo Verdone, uno dei registi e attori più celebri del nostro Paese, che si racconta al mensile Ciak in occasione dell'uscita del suo nuovo film "Io, loro e Lara", a gennaio al cinema.

"In Italia - dichiara l'autore di "Viaggi di nozze" - non abbiamo una cultura dell'accoglienza, contro ogni luogo comune siamo un Paese razzista, vince ancora la mentalità da antico romano". L'attacco è rivolta anche alla tv, che promuove in prevalenza "programmi-spazzatura": "La vera caratteristica contemporanea è la mitomania. Se non vai a 'Uomini e Donne', al 'Grande fratello' o a 'C'è posta per te' non sei nessuno, il che è insopportabile in una società dove esisti solo se appari"

La nostra cultura, secondo Verdone, è intaccata da valori malsani: "La diffusione pazzesca della cocaina, droga che ti fa perdere la percezione del limite. Un tempo era lo stupefacente dei ricchi - aggiunge - oggi la prendono l'elettricista e il fornaio, con il risultato che se je tamponi la macchina t'ammazzano".

Il numero di dicembre del mensile diretto da Piera Detassis è interamente curato da Verdone, e contiene le immagini inedite del film oltre che un vero e proprio manuale "verdoniano" della regia. Del cast di "Io, loro e Lara" fanno parte Laura Chiatti, Angela Finocchiaro, Anna Bonaiuto e Marco Giallini.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017