Excite

Venezia 2015, Valerio Mastandrea: “E’ una vittoria aver portato Claudio Caligari al Festival”

  • Facebook

Presentato Fuori concorso alla 72esima edizione del Festival di Venezia “Non essere cattivo” di Claudio Caligari è stato salutato con vivo entusiasmo, per una pellicola che rievoca l’universo pasoliniano in tutte le sue molteplici contrarietà dei suoi "ragazzi di vita".

Leggi della scomparsa del regista Claudio Caligari

Ed è l’attore Valerio Mastandrea, produttore del film, a sostenere con grande orgoglio l’ultimo film del regista romano, morto lo scorso 26 maggio a 67 anni dopo aver completato il montaggio del suo ultimo lavoro, che è stato faticoso ed ha avuto un cammino impervio, ma l’accoglienza di Venezia ha senz’altro ripagato la fatica e quelle porte sbattute in faccia.

Domani al cinema. Condividete tutti.#NonEssereCattivo, un film di Claudio Caligari con Luca Marinelli e Alessandro Borghi.

Posted by Non essere cattivo di Claudio Caligari on Lunedì 7 settembre 2015

“Qua Claudio c’è, c’è il suo film, c’è il suo cinema” ha messo in evidenza Valerio Mastandrea ricordando il percorso difficile della pellicola che vide anche un appello simbolico dell’attore a Martin Scorsese per poter portare avanti il progetto. “Ormai forse è troppo tardi fare considerazioni sulla carriera di Claudio – ha sottolineato l’attore romano - Pensiamo che ha fatto tre film, che sono pochissimi, ma che resteranno sempre. Ha cinque copioni nel cassetto e di sicuro li tireremo fuori. Il suo cinema lo faceva lui e basta, certo, ma noi tenteremo di continuare a far conoscere le sue idee. Perché in fondo, anche lui è uno che nella vita non ha mai voluto pareggiare”.

(Guarda il trailer del film da oggi nelle sale cinematografiche)

Dopo Amore Tossico e L’odore della notte, la cinematografia di Claudio Caligari è dunque più viva che mai con “Non essere cattivo” che esce nelle sale oggi 8 settembre prodotto da Kimerafilm, Raicinema e Taodue distribuito da Good Films. Il film racconta l’amicizia tra Cesare (Luca Marinelli) e Vittorio (Alessandro Borghi) “fratelli di vita” nella periferia romana di Ostia, contesto sociale che li stritola, disintegrandoli.

Nel cast del film anche Silvia D’Amico e Roberta Mattei e ha partecipato alla presentazione a Venezia anche Riccardo Sinigallia che ha firmato la canzone che scorre lungo i titoli di coda “A cuor leggero”. Ampia commozione sulle note del brano dopo la visione del film, acclamato da pubblico e critica. E le parole della madre del regista Adelina Ponti hanno raccontato di uno spirito che era senz’altro altrove: “ Mio figlio era molto dolce malgrado quello che si pensi per il suo lavoro. Era una persona piuttosto energica e ha insegnato a me e a chi lo ha conosciuto uno stile di vita”.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017