Excite

Vallanzasca: l'ex bandito a Venezia?

Continua a destare polemiche, il nuovo film di Michele Placido 'Vallanzasca - Gli angeli del male': alla proiezione della pellicola, in arrivo al Festival di Venezia fuori concorso, vorrebbe assistere il bel Renè in persona, in carcere ormai da 40 anni.

A prendere le distanze da questa eventualità il regista Placido, che ha dichiarato a La Stampa: 'Sarebbe controproducente. Vorrei che il film restasse fuori dalle beghe e non vorrei Vallanza a Venezia'. C'è da dire che l'artista pugliese non è nuovo alle polemiche al Lido, come accadde lo scorso anno, quando Placido rispose per le rime a chi gli rinfacciò la produzione ad opera della Medusa per 'Il grande sogno'.

Tornando a Vallanzasca, l'ex bandito si è sentito in qualche modo tradito dalla produzione. Malgrado lui e sua moglie Antonella D'Agostino siano stati in stretto contatto con attori e sceneggiatori per rendere la storia quanto più veritiera possibile - la D'Agostino ha lavorato proprio sul set come consulente di produzione -, la loro richiesta di poter visionare il film in anteprima non è stata esaudita.

Così Vallanzasca avrebbe chiesto al giudice un permesso speciale per poter assistere alla prima veneziana, ritornando direttamente in carcere subito dopo. Se Placido si dice contrario, non è così per Elide Melli, co-produttrice assieme alla Fox. La casa di produzione ha fatto sapere che il bel Renè non sarà presente a Venezia.

A dire la sua anche il protagonista della pellicola, Kim Rossi Stuart: 'Non ho la più pallida idea di come andranno le cose, l’idea che Renato Vallanzasca venga o non venga al festival non mi fa né piacere né dispiacere. Che poi uno, dopo quarant’anni di carcere, voglia farsi una gita a Venezia, non mi sembra, insomma... Comunque - ha concluso - non è un argomento che posso affrontare adesso'.

Foto da La Presse

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017