Excite

"Uno, anzi due", l’esordio di Maurizio Battista al cinema con Claudia Pandolfi ed Emanuele Propizio

  • Fonte Foto Twitter @UniversalPicsIt

Uno, anzi due” è il titolo della commedia diretta da Francesco Pavolini e in uscita il 9 aprile 2015. Il film, prodotto dalla Universal Pictures, porterà sul grande schermo un cast molto fitto: Maurizio Battista, Paola Tiziana Cruciani, Emanuele Propizio, Veronica Corsi, Ninetto Davoli, Claudia Pandolfi, Ernesto Mahieux e Rocco Barbaro.

Leggi gli attori del cast scelti per il remake de "I magnifici sette"

Il significato del titolo del film – ha dichiarato a Coming Soon Maurizio Battista, protagonista e sceneggiatore insieme ad altri del lungometraggio – si scoprirà alla fine. Si tratta – ha continuato l’attore – di un film neorealista, un film semplice fatto con un cast, secondo me, di caratura. E’ un film dal sapore antico, fatto alla “cacio e pepe”. Un film di cose che possono capitare”.

La storia inizia con il protagonista Maurizio (Maurizio Battista) in piedi sul parapetto di Ponte Milvio a Roma, che minaccia di buttarsi di sotto e farla finita. Durante questo gesto estremo però espone al pubblico di passanti, che si raccolgono attorno all’aspirante suicida, il percorso tragicomico che l’ha portato sin lì, ed è così che comincia il racconto. Si parte con la morte di suo padre Nando (Ninetto Davoli), e dalla montagna di debiti che immediatamente dopo assale Maurizio. Il testamento del padre svela infatti due sorprese che non conosceva nessuno: la prima che la casa nella quale il figlio ha sempre abitato è in affitto, e il bar nel quale ha lavorato tutta la vita è ipotecato.

La prima soluzione di Maurizio, che non confida a moglie e figlio di essere in bancarotta, è quella di vendere il bar, ma i soldi ottenuti servono a malapena per ricoprire le spese del funerale. Da lì iniziano una serie di eventi tragicomici legati all’organizzazione di un matrimonio del figlio Valerio (Emanuele Propizio) con la sua fidanzata incinta, spinti anche dalla moglie di Maurizio Luana (Paola Tiziana Cruciani), la quale, ignara di tutto, promette ai due futuri sposi di lasciare loro la casa di famiglia.

Il cinema e il teatro – ha continuato Battista che nasce come comico da palcoscenico – sono due tecniche completamente diverse. Io al teatro mi diverto di più, però il cinema fa parte del percorso di un artista”.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017