Excite

Un giornalista,un'hacker e un mistero in "Uomini che odiano le donne"

Lo scrittore Stieg Larsson, autore della trilogia Millennium, non è vissuto tanto a lungo da godersi i suoi libri trasposti sul grande schermo: venerdì arriva nei cinema italiani "Uomini che odiano le donne", tratto dal primo best seller dell'autore svedese.

Sebbene la storia sia ambientata in Svezia, il regista Niels Arden Oplev e la casa di produzione Yellow Bird sono danesi. Protagonista è la strana coppia formata dal giornalista in crisi Mikael Blomkvist e dalla hacker Lisbeth Salander, che indagano sulla scomparsa di Harriet Vanger: i sospetti ricadono sulla famiglia della ragazza, un potente clan che non ha intenzione di rivelare i propri oscuri segreti.

I personaggi principali sono interpretati da Michael Niqvist e Noomi Rapace, la quale ha raccontato a Il Venerdì di Repubblica come ha ottenuto la parte, nonostante fosse così distante da Lisbeth: "Ho pensato di non avere chance. Mi vedevano troppo graziosa e femminile, cercavano qualcuno di più androgino, mascolino. Però sono per natura una trasformista: cinque chili persi con la dieta, allenamenti durissimi di kick boxing. Taglio dei capelli, piercing e tatuaggi hanno fatto il resto".

"Uomini che odiano le donne", presentato in anteprima dieci giorni fa alla Fiera del Libro di Torino, ha ottenuto grandi incassi in patria, uguagliando degnamente il successo del libro. I fan della saga hanno però criticato la scelta degli attori: la Rapace è stata giudicata troppo alta, troppo vecchia e troppo sicura di sé, mentre Niqvist era troppo seducente e poco fedele al personaggio del libro.

Guarda il trailer di "Uomini che odiano le donne"
Powered by Filmtrailer.com

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017