Excite

Truffa nel cinema: vende 133 film agli americani, tra i titoli i successi di Totò e De Sica

  • antoniodecurtis.org
Il cinema ha sempre dato grande spazio ai geni della truffa ed alle trovate spettacolari perché la trama è assicurata così come il divertimento del pubblico. Tra le pellicole più divertenti c’è sicuramente “Totòtruffa 62” con l’indimenticabile scena della fontana di Trevi venduta allo sprovveduto americano. Questa volta, però, non c’è Totò o Nino Taranto e non ci sono nemmeno gli ingenui americani di turno.

Il protagonista è Angelo Jacchia un produttore noto soprattutto per alcune serie tv come “Don Matteo 3” e “Lo scandalo della Banca Romana” che avrebbe architettato un sistema per truffare qualche sprovveduto. La truffa è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Roma che ha prontamente denunciato il produttore e gli ha sequestrato beni immobili per oltre due milioni di euro.

Angelo Jacchia avrebbe venduto molti film d’epoca italiani, 133 pellicole per la precisione, ad un avvocato italiano. Tra i film venduti c’erano “Totò al Giro d’Italia”, “Totò le Mokò”, “Desiderio”, “Il signor Max” e proprio “Totòtruffa 62”. I titoli, ovviamente, non erano di proprietà del truffaldino produttore, infatti fanno quasi tutti parte dell’archivio Rai.

La cessione dei film è avvenuta attraverso un prestanome pakistano, il Nino Taranto della situazione, e utilizzando un sofisticato sistema di scatole cinesi. L’indagine è scattata perché nelle casse della società di produzione di Jacchia, la Albatros, sono arrivati più di undici milioni di euro. Una cifra evidentemente sproporzionata per i normali movimenti economici della società.

Le Fiamme Gialle hanno portato alla luce un complesso giro di compravendita, completamente fasullo, imbastito innanzitutto per cercare di recuperare l’Iva. Curioso notare come anche in questo caso il destinatario ultimo dei film fosse americano, una società di produzione che è riuscita a salvarsi dalla truffa grazie all’intervento della Guardia di Finanza.

Una truffa ben articolata sulla quale difficilmente verrà mai girato un film. Meglio godersi ancora una volta la scena di “Totòtruffa 62”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017