Excite

Tra Rapace e Ligabue, Venezia è "rock"

Oggi a Venezia è stata la giornata dei 'duri', dei tipi tosti: sotto i riflettori infatti l'attrice Noomi Rapace, protagonista del film 'Beyond', e Luciano Ligabue, che ha curato la colonna sonora di 'Niente paura', opera di Piergiorgio Gay.

Guarda le immagini della conferenza stampa di Niente Paura

La Rapace, nota al grande pubblico grazie al ruolo di Lisbeth Salander nella trilogia cinematografica 'Millennium', è stata diretta da Pernilla August, attrice a sua volta, musa del grande cineasta Ingmar Bergman, la quale ha voluto provare l'esperienza dietro la macchina da presa.

Il suo film, inserito nella sezione Settimana della Critica, esplora la dolorosa storia di una ragazzina alla prese con genitori violenti e alcolizzati, mostrando poi le 'cicatrici' che si porterà dietro anche da grande. Accanto a Noomi, ha recitato anche suo marito Ola Rapace. Reazioni sulla produzione americana di 'Uomini che odiano le donne'? 'Non mi interessa, - ha risposto l'attrice - so solo che voglio recitare per sempre'. E le carte in regole ce le ha.

Una pellicola che 'ha come filo conduttore la Costituzione', così Piergiorgio Gay definisce il suo 'Niente paura', che di ispirazione ne avrà tratta anche dall'omonimo titolo della canzone di Ligabue. Il documentario, presentato fuori concorso, lega personaggi della nostra nazione: 'Non ci sono politici di professione, ma l'Italia civile', ha detto il regista parlando tra gli altri di Carlo Verdone, Margherita Hack, Paolo Rossi e Umberto Veronesi.

Ognuno dei protagonisti ha parlato di un argomento citato nella Costituazione Italiana: 'Senza sollecitazioni esterne, alla fine tutti finivano su un articolo della Costituzione: come dice Veronesi, per i laici è quello il codice'. Quanto alla sinergia con Ligabue con Gay, si tratta di 'un vissuto, un sentimento che percepivo comune: come me, ha un amore contrastato per questo Paese'.

E a proposito del nostro paese, la domenica al Lido è stata anche la giornata degli eroi, quelli deceduti nella tragedia di Nassirya: a ricordare il doloroso episodio storico è stato il sopravvissuto Aureliano Amadei con 'Venti sigarette', tratto dal suo libro autobiografico. La pellicola con Vinicio Marchioni e Carolina Crescentini ha raccolto una miriade di applausi.

Guarda le immagini della conferenza stampa e del red carpet di 20 Sigarette

Foto da La Presse

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017