Excite

Torino Film Festival 2013, programma 25 novembre: "La mafia uccide solo d'estate" - "Red Family" - "C'era una volta d'estate"

  • Getty Images

di Marta Gasparroni

Presentato alla Casa del Cinema lo scorso 5 novembre, riparte il Festival di Torino all'insegna di numerosi titoli e qualche novità, sullo sfondo suggestivo della Mole Antonelliana dal 22 al 30 novembre.

La nuova edizione proporrà un insieme di opere prime e seconde con l'aggiunta di qualche opera terza, puntando a lanciare nuovi e giovani talenti da non sottovalutare, per un totale di 185 titoli, tra cui 70 lungometraggi e 46 anteprime mondiali.

Nello specifico, la giornata di oggi si svolgerà all'insegna del cinema italiano, con l'interessante opera prima del conduttore televisivo ed ex Iena Pif, La mafia uccide solo d'estate, che uscirà nelle sale italiane il 28 novembre.

Altra opera sarà Red Family, attesissima commedia ideologica che segna l'esordio alla regia di Ju-hyoung Lee, scritta e prodotta dal regista coreano Kim Ki-duk.

Il concorso poi proseguirà con C'era una volta d'estate, comedy indipendente dei giovani talenti Nat Faxon e Jim Rash, già co-autori di "Paradiso Amaro", con Steve Carrel, Liam James e Toni Colette.

Il Torino 31, quindi, continua a presentare il proprio tratto distintivo, anche con il cambio di direzione, passata da Gianni Amelio a Paolo Virzì, che, in conferenza stampa, riassume così i primi mesi dell'organizzazione di questa 31esima edizione del festival: Sono stati due motivi per cui non mi sono sottratto: da una parte il TFF è una cosa autentica come dovrebbe essere un festival di cinema, con spettatori appassionati e tenaci, ma anche quelli che vogliono divertirsi con la commedia; dall’altra parte viviamo un momento terribile per l’Italia e ritengo che non ci si debba sottrarre all’impegno verso le cose che meritano. Le cose belle sono rare e preziose e vanno sostenute.

L'intero evento, presentato dalla madrina a costo zero Luciana Littizzetto è stato aperto dalla commedia Last Vegas di Jon Turteltaub con quattro delle icone storiche del cinema contemporaneo: Morgan Freeman, Michael Douglas, Kevin Kline e Robert De Niro.

Tra i tanti titoli proposti da questa nuova edizione si ricordano La bataille de Solférino di Justine Triet, C.O.G. di Patrick Alvarez e Blue Ruin di Jeremy Saulnier. Seguono poi il documentario italiano Il treno va a Mosca di Federico Ferrone e Michele Manzolini e molti fuori concorso interessanti, inseriti nella sezione Festa mobile, tra cui Grand Piano dello spagnolo Eugenio Mira, con Elijah Wood e John Cusack.

Altri titoli sono anche quelli già apprezzati a Cannes come Only lovers left alive di Jim Jarmusch, All Is Lost con Robert Redford e Inside Llewyn Davis dei fratelli Coen.

Per quanto riguarda invece il cinema indipendente americano si rimanda a Frances Ha di Noah Baumbach, Prince Avalanche di David Gordon Green, nonché il film postumo di James Gandolfini Enough Said diretto da Nicole Holofcener.

La retrospettiva dedicata al Nuovo cinema americano 1967-1976 vedrà poi Elliott Gould come ospite d'onore, uno degli attori più prolifici del cinema americano e ampiamente "sfruttato" da Robert Altman.

Infine, proprio ieri il regista Carlo Mazzacurati ha ricevuto il Gran Premio Torino che ha omaggiato l'evento con la proiezione del suo La sedia della felicità con Valerio Mastandrea e Isabella Ragonese.

Un evento, questo Torino 31, che pare doveroso seguire.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017