Excite

Torino Film Festival 2012: tutto pronto, apertura con Dustin Hoffman

  • Getty Images

Trent’anni di vita, 223 opere selezionate tra le oltre 4 mila arrivate, 70 titoli in gara e 43 anteprime mondiali anche se lo “Ius Primae Noctis” non è una priorità di questa kermesse, come sottolineava in un incontro con la stampa il direttore artistico Gianni Amelio: “Meglio somigliare a certe novità che a cose vecchie truccate da modernità". Tutto pronto per la trentesima edizione del Torino Film Festival che il prossimo 23 novembre aprirà battenti con l’esordio alla regia di Dustin Hoffman, la Quartet una commedia “piena di humor, tenerezza, malinconia, eccentricità, dove il rap si mescola con Mozart e l'arte e la musica curano i disastri e le paure della vecchiaia".

Guarda il trailer del film Quartet

Toccherà a Claudia Gerini, madrina del festival, fare gli onori di casa fino al 1 dicembre quando Ambra Angiolini accompagnerà la chiusura con la proiezione di Ginger and Rosa di Sally Potter con Elle Fanning e Cristina Hendricks, un racconto appassionato dell’amicizia tra due adolescenti nella swinging London degli anni ’60. ”Da sempre il nostro programma è composto di opere prime e seconde, che non è un gesto furbo, ma un modo per aiutare chi non ha visibilità. E non saranno, come qualcuno vorrebbe, di registi mongoli; noi apriamo con Quartet, esordio alla regia di Dustin Hoffman. Chi sparla di Torino, come festival che avrebbe venduto la propria anima, si rimangi presto le sue parole.

Torino rimane quel che ha voluto essere", commentava Amelio alla presentazione del festival in evidente polemica con la manifestazione capitolina targata Muller che si è conclusa solo qualche giorno fa. Grandi titoli e soprattutto grandi nomi come Ettore Scola e Ken Loach che riceveranno il Gran Premio Torino, riconoscimento attribuito a cineasti che hanno contribuito al rinnovamento del linguaggio cinematografico.

Tornano inoltre le consuete sezioni di Concorso, Festa Mobile quest’anno anche Classic, Rapporto Confidenziale, Torino XXX, TFFdoc, Italiana.Corti, Onde, Figli e amanti, Spazio Torino, Torino Film Lab; tre i film italiani in competizione, Smettere di fumare fumando di Gipi, Noi non siamo come James Bond di Mario Balsamo e Su re di Giovanni Columbu. Bisognerà aspettare solo qualche giorno, poi via al festival, l’ultimo di Amelio che dalla prossima edizione passerà il testimone a Gabriele Salvatores.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019