Excite

Tom Ford, dalla moda al cinema con "A single man"

Era il direttore creativo di Gucci e Yves Saint Laurent, ora ha deciso di compiere il grande passo dietro la macchina da presa: Tom Ford (nella foto) oggi presenta al Festival di Venezia "A single man", che in molti vedono come una delle migliori soprese in concorso.

Protagonista del film è Colin Firth, affiancato da Julianne Moore e Matthew Goode. La storia, ambientata all'inizio degli anni '60, è quella di un professore d'inglese omosessuale che cerca di reagire alla scomparsa del compagno, morto in un incidente automobilistico. L'uomo dovrà confrontarsi con il dolore e con i pregiudizi degli omofobi, ma troverà sostegno nell'amica Charlotte.

"A single man", tratto dall'omonimo e autobiografico libro di Christopher Isherwood, è stato accolto con applausi dalla stampa, ma anche con qualche dissenso. Per Franco Grillini, a Venezia in veste di direttore di gaynews.it "è un film che merita il Leone d'oro e che denuncia fatti gravissimi: per esempio un gay spesso non può andare al funerale del suo compagno, come si vede nella pellicola ambientata nel '62 e come ancora oggi capita in Italia".

Il film di Ford infatti sbarca al Lido in un momento delicato sul razzismo sessuale in Italia: in seguito agli incresciosi episodi avvenuti di recente in diverse città (non ultima la Capitale), i militanti di Sinistra e libertà stamane hanno indossato la maglietta con lo slogan "Omofobia, un film già visto". Il gruppo ha anche distribuito volantini contro gli attacchi ad omosessuali ed extracomunitari, citando l'articolo 3 della costituzione.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017