Excite

Tim Burton: "La mia Alice nel Paese delle Meraviglie"

Dopo mesi di pettegolezzi su "Alice nel Paese delle Meraviglie", prossimo progetto di Tim Burton, il regista ha finalmente rilasciato le prime dichiarazioni sul film, che a quanto pare sarà una versione molto personale del capolavoro letterario di Lewis Carroll.

Burton ha messo subito in chiaro le cose: la sua pellicola avrà poco a che fare sia con la versione letteraria che con quella Disney. Con quest'ultima avrà in comune la fusione in un'unica sceneggiatura dei due libri di Carroll (che uscirono a sei anni di distanza): "Alice nel Paese delle Meraviglie" e "Attraverso lo specchio".

Alice, che nella storia originale è una bambina di 7 anni, nella pellicola sarà interpretata dalla diciannovenne Mia Wasikowska. Il regista ha spiegato così il motivo della scelta: "La mia Alice ha 17 anni, ed è sulla soglia dell'età adulta: il suo viaggio nel Paese delle Meraviglie diventa un vero e proprio 'rito di passaggio' che le farà scoprire la propria voce e se stessa, ricongiungendola in ultima analisi al suo compianto padre".

Nell'atteso film, inoltre, pare che per la protagonista si tratti di un ritorno al Paese delle Meraviglie, ambientato dieci anni dopo le vicende che tutti conoscono: "La nostra idea - ha spiegato Burton - è questa: Alice ha avuto questa avventura da piccola, e ora ritorna diversi anni dopo. Il risultato è un luogo più oscuro, dove le piante sono cresciute a dismisura, tutto è meno curato. I fans del regista attendono trepidanti di ammirare le trovate visionarie tipiche dei suoi film ma ci si chiede se saranno altrettanto soddisfatti gli amanti del racconto originale, del tutto stravolto.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017