Excite

Slitta "Harry Potter e il Principe Mezzosangue", fan contro

La spasmodica attesa dei fan per "Harry Potter e il Principe Mezzosangue" ha subito un duro colpo quando la Warner Bros ha deciso di rinviare l'uscita di ben otto mesi, al 17 luglio 2009.

Guarda i primi trailer del film

Non l'hanno presa bene i supporter del maghetto. L'uscita del film era ormai fissata all'imminente 21 novembre 2008, tanto che "Entertainment Weekly" aveva annunciato il sesto film della saga come il momento clou dell'autunno al cinema.

E invece lo slittamento, con la Warner che ha faticato per contenere i fan che hanno anche pensato di boicottare tutti i suoi film. Poi è arrivata la comunicazione ufficiale a nome di Alan Horn, presidente WB: "Molti di voi mi hanno scritto per esprimere delusione in seguito al rinvio del film all'estate 2009. Vi assicuro che noi amiamo Harry Potter quanto voi, e non vorremmo mai prendere iniziative che danneggiassero i film. Negli ultimi dieci anni abbiamo curato e protetto ciascun film, e l'integrità dei libri su cui i film si basano, al meglio delle nostre possibilità. La decisione di spostare Harry Potter e il Principe Mezzosangue non è stata presa con leggerezza, e non abbiamo mai voluto deludere i nostri fan di HP".

"Sappiamo che siete stati voi a fare di questa serie ciò che è diventata - prosegue Horn - e vi ringraziamo per il vostro continuo entusiasmo e sostegno. Se posso offrirvi una consolazione: tra il sesto film e la prima parte dei Doni della Morte (novembre 2010) ci sarebbe stato un gap di due anni; quindi, se anche dovremo attendere un po' di più per Harry Potter e il Principe Mezzosangue, l'attesa per il primo Deathly Hallows sarà inferiore ai 18 mesi. Mi dispiace di avervi deluso oggi, ma se saprete aspettare ancora un po', credo che ne varrà la pena".

Tante parole quelle del capo WB, ma ai fan del maghetto proprio non sono piaciute.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017