Excite

Sienna Miller musa di Warhol

La bella Sienna Miller veste i panni della maledetta Edie Sedgwick in Factory girl, pellicola per la regia di George Hickenlooper attesa nelle sale italiane a partire dal 23 novembre. Musa ispiratrice di Andy Warhol, amante di Bob Dylan, Edie venne trovata morta ad appena 28 anni, in seguito ad un'overdose.

Guarda le immagini del film

Il film si muove nella New York degli anni ’60, dove la Sedgwick affronta inquietudini, mal di vivere e drammi familiari inconfessabili. E' nella grande mela che incontra Andy Warhol (nel film interpretato da Guy Pearce) esponente di spicco della nascente pop art. Andy le darà fama, le copertine di riviste patinate, ma anche i party scatenati nella mitica “Factory girl” , l’ ex fabbrica di cappelli sulla Quarantasettesima strada, ritrovo di artisti ed eccentrici.

Mollata da Warhol, abbandonata da Dylan (nel film a causa di problemi legali viene usato un nome posticcio) Edie trova rifugio al Chelsea Hotel, sempre più vittima di droghe e compagnie squallidissime. I magazine la evitano, lei tenta,inutilmente, di disintossicarsi. Morirà nel 1971.

“A mio giudizio Warhol era una persona molto interessante, strano, disturbato e voyeur- ha dichiarato la Miller- che in Edie vide qualcosa di bellissimo e fragile, che voleva costruire e poi, forse, anche guardare autodistruggersi”. La Miller ce la mette tutta, ma il film sembra non decollare perdendosi nel voler raccontare a tutti i costi qualcosa di indescrivibile: il genio di Warhol.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017