Excite

Sentivate la sua mancanza?

Era sparito dalle cronache dopo la sconfitta di Kerry alle presidenziali americane del 2004.
Michael Moore ora e' tornato e lo ha fatto con due film che promettono, come al solito, di montare polemiche a non finire.
Al Film Festival di Toronto, il regista di Fahrenheit 9/11 però, non si e' limitato a presentare il suo nuovo lavoro, Sicko, un documentario che si concentra sui problemi della sanità statunitense, basata su un sistema che riserva le cure migliori alle classi più abbienti, ma ha dato vita anche ad un one man show contro l'amministrazione Bush e la guerra in Iraq: ''Dopo tre anni e mezzo non siamo neppure in grado di rendere sicura la strada per l'aeroporto di Baghdad. Non vogliamo renderla sicura, perche' non vogliamo che finisca la guerra, perche' vogliamo far avere paura agli americani... e' tutto cosi' triste e patetico''. Queste le parole che hanno infiammato l'adorante pubblico in sala.

Moore ha poi svelato il progetto di un altro film (in uscita nel tardo 2007, alla vigilia delle nuove presidenziali), 'The Great '04 Slacker Uprising', un'autopsia sulle ultime elezioni per la Casa Bianca e le conseguenze che queste hanno avuto sulla vita quotidiana degli americani.

Accompagnato in sala stampa dalla miliardaria Oprah Winfrey, il regista ha difeso a spada tratta la scelta di Tom Cruise di aderire alla setta di Scientology ("Ognuno è libero di fare quello che crede, senza che gli altri lo debbano giudicare") e ha raccontato un aneddoto molto curioso sul Personaggio dell'anno 2004 per il Time: "Eravamo stati scelti io e Mel Gibson e avevamo dato la nostra disponibilità a farci fotografare insieme. Alla vigilia del servizio fotografico, però, Mel sparì senza lasciare messaggi. E' accaduto qualcosa nella notte - ha detto Moore - come sapete lui ha una chiesa nella sua proprieta', deve aver parlato con Dio e gli ha probabilmente detto: 'Non c'e' assolutamente alcuna fottuta possibilita' che tu faccia una cosa del genere...''.
Volete sapere alla fine chi finì su quella copertina? George W.Bush, naturalmente.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016