Excite

Scamarcio professore fischiato

"Sono un attore e non un fenomeno da baraccone". Si difende così Riccardo Scamarcio, l'attore pugliese dal look "bello e dannato" idolo delle ragazzine. Non è la prima volta che l'attore se la prende con i media, colpevoli secondo lui, di sfruttare a sua insaputa la sua immagine. Così ci tiene a ribadirlo chiaramente davanti agli studenti dell'Istituto Tecnico Industriale Galileo Galilei di Roma dove è intervenuto ieri per l'iniziativa "Aspettando la festa" (del cinema).

In seguito alla proiezione del film "I pugni in tasca" (1965) di Marco Bellocchio, è iniziata la discussione con i ragazzi, con calma, ma Scamarcio va subito all'attacco: "Ci vorrebbero più film di questo genere. Basterebbe che la programmazione delle tv fosse migliore e trasmettesse film del genere due volte a settimana. Non possiamo vederli alle tre di notte. Mettiamoli in prima serata, al posto di certe stronzate" - e aggiunge - "mi spaventa la volgarità che c'è in giro. È questo il problema della società. Non mi riferisco solo ai sederi e alle parolacce. In televisione c'è troppa spazzatura."

I toni si fanno più polemici quando si tocca l'argomento "Moccia - Tre metri sopra il cielo", film cult fra gli adolescenti a cui Scamarcio deve buona parte della sua fama. "Quando ho fatto quel film, non avevo la possibilità di scegliere. C'è qualcosa di preconcetto nei confronti di Step, il protagonista della pellicola. Oggi posso fare delle scelte. Step non l'ho inventato io, ma quando mi è stato proposto, mi solo calato nel personaggio". Fin qui tutto procede con calma, ma ecco arrivare i fischi quando Scamarcio sostiene di essere "vittima di alcuni meccanismi, non decido mai io di essere su quei giornali che pubblicano certe mie foto, che non ci guadagno niente, come non guadagno niente sui vari calendari e diari di "Ho voglia di te''". Non tutti ci credono, ma le acque sono calmate da Piera Detassis, direttrice di Ciak e moderatrice del dibattito che difende l'attore sottolineando che "lui non approva molte delle cose che si vedono in vendita in giro".

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017