Excite

Sandro Bondi non va a Cannes per colpa di Sabina Guzzanti

Per colpa di Sabina Guzzanti e del suo Draquila, Sandro Bondi ha deciso di non presenziare alla cerimonia di apertura del Festival del cinema di Cannes in programma mercoledì prossimo.

Secondo Bondi, il film della Guzzanti 'offende la verità e l'intero popolo italiano' e dunque per protesta il ministro della Cultura ha fatto sapere di non aver intenzione di presentarsi a Cannes.

Ovviamente le reazioni a questa presa di posizione non sono mancate e dalla Francia arrivano vari ammonimenti con Le Figaro che scrive che 'il governo italiano boicotta il Festival di Cannes' e Le Monde che stigmatizza titolando: 'un film su L’Aquila, selezionato a Cannes, fa arrabbiare il governo italiano'.

Interessante la reazione della parte del Pdl che sta con Gianfranco Fini e a farsi portavoce del dissenso nei confronti di Sandro Bondi è stato Fabio Granata secondo cui 'la decisione di Bondi lascia molto perplessi sia per le motivazioni addotte sia per la rilevanza dell'evento culturale dove una grande nazione come l'Italia non può non essere rappresentata ai massimi livelli. Rappresentare l'Italia è un dovere del ministro al di là di polemiche su questa o quella opera. L'Italia non può rischiare di perdere autorevolezza e credibilità per motivi vaghi e discutibili'.

'Mi sembra una decisione assurda, figlia di una cultura di altri tempi, ideologica e che tradisce un riflesso autoritario', ha commentato Walter Veltroni mentre per Giuseppe Giulietti 'il festival e Sabina Guzzanti se ne faranno una ragione anche se ci dispiace per l'Italia perché questo contribuisce a far scendere ulteriormente il nostro Paese nelle classifiche della libertà di espressione. Ci auguriamo che Bondi voglia utilizzare il tempo che risparmierà per fare il ministro dei Beni Culturali, e non l'ennesimo portavoce del premier'.

Contro la Guzzanti e il suo film il primo ad insorgere era stato Guido Bertolaso che aveva dichiarato: 'portandolo a Cannes credo che l'Italia non farà una bella figura. Presto, prestissimo, si parlerà di noi e dell'Aquila, a un festival del cinema si presenterà una verità che non è la verità ma, appunto una parte di verità'. Per la cronaca, rumors riportano che Bertolaso dopo l'estate potrebbe dimettersi.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017