Excite

Sandra Mondaini, oggi i funerali a Segrate

Questa mattina, con la cerimonia funebre nella chiesa di Dio Padre a Segrate, si dà l'ultimo saluto a una grande protagonista della televisione italiana, Sandra Mondaini. Ieri, nel pomeriggio, negli studi Mediaset di Cologno Monzese è stata allestita la camera ardente.

Alcune immagini di Sandra Mondaini

A quanto pare non così numerose come è accaduto per il marito Raimondo, ma comunque tante sono state le persone accorse per rendere l'ultimo omaggio alla Mondaini. Davanti alla bara in mogano chiaro hanno sfilato alcuni volti noti del piccolo schermo, come Gerry Scotti, Rita Pavone, Miriana Trevisan, Daniele Bossari, Davide Mengacci, e persone comuni, giunte per salutare l'attrice. I primi a fare il loro ingresso sono stati i filippini che, ormai da tempo, vivevano con i coniugi Vianello. Poi la tata di Roma, che è stata con Sandra e Raimondo prima dell'arrivo della famiglia di filippini, e Franca Veronesi, moglie del noto oncologo Umberto. Presente anche il vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, che ha detto: 'Un pezzo dello spettacolo e della televisione italiana, l'ho chiamata pochi giorni fa ci siamo detti tante volte ti voglio bene. Era una persona vera che nell'amicizia sapeva sempre dire quello che pensava'.

La camera ardente è stata allestita in uno degli studi di Cologno Monzese, lo stesso luogo che cinque mesi prima aveva accolto il feretro di Raimondo Vianello. Un maxischermo mandava in onda immagini dell'indissolubile coppia e in sottofondo si udiva l'Adagio di Albinoni e l'Adagio per archi di Samuel Barber.

Nell'atmosfera tanta commozione, ma, sembra, anche un velo di tensione. A crearla i difficili rapporti tra la famiglia di filippini e i nipoti, eredi ufficiali. Parlando anche a nome degli altri cugini, la nipote di Vianello, Virginia, assente ieri, aveva detto: 'Non è mai stata formalizzata nessuna adozione nei confronti dei domestici filippini e lo hanno riconosciuto anche loro in una recente intervista. Non mettiamo in dubbio ciò che quella famiglia ha fatto per i nostri zii. Sia zio Raimondo che zia Sandra erano molto affezionati a loro, i due domestici e i loro figli, soprattutto il più piccolo, Raymond, che era praticamente nato in casa, ma è stato accertato che non c'è stata alcuna adozione. Abbiamo saputo della morte di nostra zia dalla tv: da tempo a noi nipoti, che le siamo sempre stati tanto vicino, veniva impedito di vederla'. Rosalyn, la giovane colf filippina di casa Vianello, ha così replicato: 'Siamo stati con loro come figli. Noi facevamo solo la volontà di Sandra'.

 (foto © LaPresse)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017