Excite

Rock of Ages: Tom Cruise rock star tatuata e capellona

  • YouTube

Il 20 giugno arriva nelle sale italiane 'Rock of Ages', il film con un Tom Cruise come non si è (ancora) mai visto: tatuato e capellone. Preannunciato da un mezzo flop al botteghino USA e da una critica non proprio entusiasta, la pellicola di Adam Shankman tuttavia è attesa con curiosità e trepidazione non solo dai fan dell'ex Top Gun, ma anche da ogni nostalgico degli anni '80.

Guarda il trailer di 'Rock of Ages'

Adattamento dell'omonimo musical di Broadway, 'Rock of Ages' è infatti una commedia ambientata proprio in quel periodo musicale e oltre a tracciarne una descrizione fedele non solo nei costumi e nelle ambientazioni, ma anche nello stile narrativo, propone ovviamente una colonna sonora che raccoglie alcune delle hit più famose dell'epoca, come per esempio 'Paradise City' dei Guns N' Roses.

La storia ruota intorno alla giovane coppia di aspiranti musicisti Sherry e Drew, che si conoscono nel locale icona della musica rock losangelina Bourbon Club, dove lui lavora come barista per sbarcare il lunario, e racconta dell'amore a prima vista tra i due e delle varie peripezie che affrontano per tentare di avere successo, ma alla fine a farla da protagonisti sono i personaggi secondari e, più di tutti, l'appannata leggenda del rock Stacee Jaxx, che ha appunto il volto (e il corpo) di Tom Cruise.

Vero mattatore del film, Mr. Cruise appare in forma fisica smagliante nonostante i suoi cinquant'anni e con un'interpretazione sopra le righe e fortemente autoironica ruba la scena agli esordienti Julianne Hough e Diego Boneta, che nonostante siano stati definiti dalla maggior parte della critica un po' troppo 'Highschool Musical' hanno comunque un buon impatto sul film.

Il cast è poi completato da altri attori di assoluto livello, come Alec Baldwin nei panni del titolare del Bourbon Room (sull'orlo del fallimento), il caratterista Paul Giamatti in quelli del manager di Jaxx, Russell Brand e una Catherine Zeta-Jones in gran spolvero.

Autore del frizzante e ben confezionato musical 'Hairspray', il regista Adam Shankman ci mette del suo per dare forma a un prodotto che non è un semplice revival, viziato da una lettura semplicistica e superficiale della scena musicale degli anni '80 e dei suoi protagonisti, ma un film che racconta un'epoca che ha segnato più di una generazione riproponendone con partecipazione le idee e il linguaggio, senza però rinunciare mai a una sana e sempre vincente dose di autoironia.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017