Excite

Roberto Saviano: 'Spaventa lo smuovere le coscienze, ma dobbiamo sognare un Paese diverso'

Nel corso del Festival dell'Economia di Trento, intervenendo sul tema 'Le mafie che controllano l'economia del Paese', lo scrittore Roberto Saviano, autore del celebre 'Gomorra', ha affermato: 'E' smuovere le coscienze quello che fa paura. Ed è questo che fa dire in continuazione 'questa cosa fa male all'Italia, questa cosa ci sta danneggiando. Perché ci viene detto? Perché conoscere ci trasforma. Oggi è importante pensare e sognare un Paese diverso'.

Le parole dello scrittore sono suonate come una risposta alle affermazioni fatte nei giorni passati dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, a proposito della mafia e del suo parlarne in letteratura e in televisione.

Citando una frase del giudice Paolo Borsellino sul valore sociale e non solo repressivo dell'azione del pool antimafia di Palermo, Saviano ha detto: 'La differenza tra quanto sta succedendo oggi con il pool antimafia di Antonino Caponnetto e quello che è successo prima è che noi non siamo più un organo di repressione distaccata dello Stato ma siamo diventati un movimento culturale che coinvolge tutti'. Lo scrittore ha poi aggiunto: 'Giovanni Falcone in uno dei suoi pochi momenti di felicità disse 'la gente fa il tifo per noi'. E con questo non intendeva la solidarietà che può nascere tra un cittadino e un organo dello Stato, ma intendeva dire che stavamo smuovendo le coscienze di tutti. Ed è questo che fa paura. Ed è questo che fa dire in continuazione 'questa cosa fa male all'Italia'. 'Questa cosa ci sta danneggiando'. Perché viene detto? Perché conoscere ci trasforma. Oggi è importante pensare e sognare un paese diverso'.

 (foto © LaPresse)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017