Excite

Registi e attori a favore di Polanski

Il mondo dello spettacolo schierato a favore di Roman Polanski, regista di fama mondiale arrestato quattro giorni fa a Zurigo per l'abuso di una minorenne avvenuto nel '77 in California. Attori e registi hanno firmato una petizione per il rilascio immediato del premio Oscar.

E' giusto arrestare ora Roman Polanski? Partecipa al sondaggio

Tra i firmatari figurano nomi altisonanti quali Woody Allen, David Lynch e Martin Scorsese. E poi Michael Mann, Win Wenders, Pedro Almodovar, Claude Lelouch, Monica Bellucci, Ettore Scola, Marco Bellocchio, Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino, Michele Placido, Costa-Gavras e Wong Kar-Wai.

Non tutti però sono dalla parte dell'autore di "Rosemary's Baby", tra questi Daniel Cohn-Bendit, ex leader del Maggio '68: "È una storia gravissima perché c'è stata una violenza sessuale su una ragazzina di tredici anni - ha detto - e lei stessa ha detto di non aver sporto denuncia perché aveva ricevuto molto denaro". Cohn-Bendit è inoltre indignato riguardo la reazione del ministro della cultura, Frederic Mitterand, che ha difeso a spada tratta Polanski: "Penso che un ministro della cultura, anche se si chiama Mitterand avrebbe dovuto dire: aspetto di vedere i fascicoli giudiziari".

Dopo la fuga a Parigi, Polanski non è mai più tornato in America e dal '78 ha scampato l'arresto ben sette volte, in occasione di viaggi in Inghilterra, Israele, Canada e Thailandia. Il cineasta aveva cercato un accordo con i procuratori di Los Angeles: era disposto ad ammettere la propria colpevolezza e a trascorrere 42 giorni in carcere per sottoporsi a test psichiatrici, ma per la giustizia non era abbastanza.

"È combattivo e determinato a difendersi" ha dichiarato l'avvocato Hervè Temime sottolineando che il suo cliente rifiuta l'estradizione negli Usa. Inoltre Temime ha richiesto alle autorità svizzere la liberazione di Polanski, ma secondo un portavoce del ministero della Giustizia è difficile che il caso si risolva con il pagamento di una cauzione.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017