Excite

"Quell'idiota di nostro fratello": rideremo a crepapelle

  • trailer ufficiale

Capita di avere in famiglia un fratello strano, un po’ bizzarro, per certi versi indifferente, ma anche tanto dolce e a volte idiota! Sì, come Ned, protagonista del film “Quell’idiota di nostro fratello”, nelle sale dal prossimo 4 luglio.

La pellicola diretta da Jesse Peretz, noto musicista e regista americano, è una commedia familiare incentrata proprio sulla figura di Ned, un ragazzo fuori dai canoni che vede il mondo diversamente da tutti. Ned è un ottimista nato.

Nonostante la permanenza in carcere per aver venduto, ingenuamente, della droga ad un poliziotto, nonostante il rifiuto della sua ragazza, la perdita del lavoro e l’allontanamento dal suo affezionatissimo cane, Obi Wan Kenobi, Ned è positivo, sorride alla vita e cerca, inconsciamente, di coinvolgere anche chi gli sta intorno.

Uscito dal carcere, senza un tetto e modo di lavorare e sopravvivere, Ned va a bussare a casa di sua mamma che gli offre un posto nel suo letto a Long Island. Il ragazzo, sentendosi alle strette, scappa a cercare rifugio dalle sue sorelle. Comincia così una trafila di spostamenti che contribuiranno a creare scompiglio nella vita di chi lo circonda. Passa in rassegna le case delle tre sorelle, Liz, Natalie e Miranda alle quali, involontariamente, combinerà qualche pasticcio fino a farsi quasi odiare.

Miranda, Liz, Natalie, sono i prototipi di donne medie americane, o semplicemente donne comuni che quando hanno a che fare con problemi di carriera, amori, famiglia, diventano nevrotiche. Se poi a rincarare la dose c’è un “fratello scemo”, gli attacchi di isterismo sono garantiti. Ma quando tutte e tre le sorelle si ritroveranno faccia a faccia a sostenere che Ned è un fratello idiota, nell’immediato istante dopo capiranno che l’approccio alla vita sbagliato è il loro, non quello di Ned.

Gioca molto sull’emulazione “Quell’idiota di nostro fratello”: tutti abbiamo avuto matasse familiari da sbrogliare, tutti abbiamo avuto piccoli screzi con fratelli e genitori, e Ned e le sue sorelle incarnano proprio i quadretti familiari comuni.

Il segreto di questa buffa storia sta proprio nella trasposizione di un messaggio che dalle nostre case arriva sullo schermo cinematografico. “Mi ha sempre interessato il modo in cui le persone si comportano in maniera autodistruttiva e ridicola” - spiega Evgenia Perets, sceneggiatrice del film - “Secondo me una delle verità che la storia mette in evidenza, in maniera molto divertente, è il modo in cui le persone incolpano per i loro errori quelli che sono più vicini! Lo facciamo tutti con quelli a cui vogliamo bene”.

L’interpretazione di Paul Rudd, di cui abbiamo già avuto modo di assaporare le destrezze in film come “A Cena con un Cretino” o “Molto incinta”, è alquanto straordinaria e i benevoli comportamenti del suo personaggio ci faranno sorridere, immedesimarci, ma anche ridere a crepapelle.

Per rendere più credibile e naturale l’approccio con i protagonisti del film, gli sceneggiatori, da grandi professionisti, hanno ben pensato di cucire la parte tenendo conto della personalità e delle fattezze di ogni attore a cominciare da Paul Rudd, nell’interpretazione di Ned. “Quell’idiota di nostro fratello” è prodotto da Big Beach Films, Likely Story e distribuito da Videa-Cde.

Ecco il trailer di "Quell'idiota di nostro fratello":


Iniziativa realizzata in collaborazione con Videa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019