Excite

Pinocchio, il nuovo film di Enzo d'Alò con le musiche di Lucio Dalla

  • Getty Images

Dal 21 febbraio arriverà in duecento sale italiane il nuovo adattamento cinematografico di Pinocchio. Enzo d’Alò ha affrontato questo film d’animazione con lo spirito dell’amante. Il regista napoletano ha rispettato il libro di Carlo Collodi riadattando solo alcune situazioni che necessitavano di un ammodernamento per adeguarle ai bambini della nostra epoca.

Pinocchio è il terzo libro più letto al mondo ed è il primo non a carattere religioso per cui è un’opera che fa tremare le vene ai polsi. Enzo d’Alò ha impostato il suo Pinocchio sul rapporto tra padre e figlio, tra Geppetto ed il suo burattino, “Mentre Geppetto costruisce Pinocchio, si rivede nel suo volto. Immagina ciò che Pinocchio vede quando lo guarda. Si accorge di trasformarsi nel padre di se stesso. Nel bambino-burattino rivede il suo passato e, anche, le aspettative perdute. Si emoziona. Ha nostalgia per le scelte che non ha mai fatto”.

Pinocchio, in un periodo in cui i film d’animazione vengono realizzati con tecniche avveniristiche, è stato portato sul grande schermo grazie ad un mix tra il vecchio ed il nuovo modo di fare cartoni animati. Per i disegni d’Alò si è affidato a Lorenzo Mattotti uno dei più grandi fumettisti/illustratori italiani, famoso per il suo tratto pittorico. L’opera di Mattotti è stata poi animata usando le tecniche più attuali.

Enzo d’Alò ha cercato di rispolverare alcuni personaggi del libro che sono stati trascurati dalle versioni precedenti del capolavoro di Collodi. Tra questi c’è il Pescatore Verde a cui ha dato voce Lucio Dalla che ha anche curato le musiche del film. Una sorta di testamento musicale del grande cantautore bolognese.

A ricordare il lavoro svolto da Lucio Dalla ci ha pensato Marco Alemanno il suo ultimo compagno di vita, “Lucio parlava sempre di un possibile ritorno al cinema e la proposta di d’Alò lo rese entusiasta. Diceva sempre: Sono molto bugiardo, ho conosciuto solo uno più bugiardo di me, Federico Fellini”. La rifinitura delle musiche è stata portata a termine dallo stesso Marco Alemanno.

Considerando le opere precedenti del regista napoletano, “La Freccia azzurra”, “La Gabbianella e il Gatto”, “Momo alla conquista del tempo” e “Opopomoz”, c’è da aspettarsi un bel cartone animato.



cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017