Excite

Philip Seymour Hoffman: lo spacciatore è legato anche alla morte di Amy Winehouse?

  • Getty Images

Ancora qualche indiscrezione sul caso Philip Seymour Hoffman, da poco scomparso a causa di un'overdose.

Guarda le foto delle star morte per overdose

Dopo le sconcertanti rivelazioni sul triangolo amoroso in cui pare fu coinvolto l'attore stesso, dal NY Post arriva la notizia di un presunto legame tra l'uomo accusato di aver venduto droga a Hoffman e alcune star, morte per tossicodipendenza.

Tra i tanti, il nome di Basquiat e quello di Amy Winehouse spuntano in cima alla lista.

Dopo qualche giorno dalla morte del divo di Truman Capote, è emerso il nome di Robert Vineberg, musicista e amico di diverse star ma , interrogato dalle forze dell'ordine, l'uomo ha categoricamente negato alcun collegamento nella vicenda in cui è rimasto vittima Hoffman.

Nonostante non ci sia alcuna prova che confermi la responsabilità di Vineberg, il suo nome spunta comunque in relazione ad altre oscuri eventi legati a star come Basquiat e Amy Winehouse, entrambi morti prematuramente per cocktail di droghe e alcol.

Se questo non dimostra la colpevolezza di Vineberg, risulta comunque un dato evidente su cui riflettere.

Inoltre, sembra che l'uomo non abbia avuto più contatti con l'attore dal dicembre 2013, quando si erano sentiti solo per telefono dopo essersi incontrati qualche mese prima.

Nel 2012 Hoffaman era pericolosamente ricaduto nel vortice oscuro e a gennaio dello scorso anno, durante il Sundance Film Festival, aveva dichiarato pubblicamente di essere un tossicodipendente.

Due settimane fa, il corpo Philip Seymour Hoffman, attore versatile e poliedrico, è stato rinvenuto nel suo appartamento nel VIllage con un ago ipodermico infilato nel braccio. Aveva solo 46 anni.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017