Excite

"Pazze di me", Brizzi sceglie la Goggi: "La più brava che ci sia"

  • Infophoto

Lanciato nel 2006 da 'Notte prima degli esami' e affermatosi con pellicole di successo come 'Ex', 'Maschi contro femmine', 'Femmine contro maschi', Fausto Brizzi si prepara a tornare in sala non con un solo film, ma con ben tre.

Il regista romano ha infatti in preparazione una storia tutta al femminile, un cinepanettone (anche se non ama il termine) e una "commedia romantica sulla mafia", ma in questo momento è preso soprattutto dal primo progetto, del quale ha parlato al Taormina Film Fest.

In occasione di uno degli incontri della sezione 'Pre-visioni: lavori in corso', Brizzi ha anticipato al direttore della kermesse, Mario Sesti, che dopo "aver messo in scena tante guerre fra i sessi negli ultimi anni, stavolta faccio un film al femminile, prendo di mira in senso buono le donne". La pellicola in questione si intitola 'Pazze di me' e racconta la storia di un ragazzo (interpretato da Francesco Mandelli) che si ritrova, unico uomo, a vivere in una famiglia di sette donne, "una mamma, tre sorelle, una nonna, la badante della nonna e un cane, ovviamente femmina", cercando di sopravvivere e, allo stesso tempo, di difendere "dalle grinfie delle signore in questione" la sua fidanzata, "che considera la donna della sua vita".

Una commedia che si preannuncia scoppiettante e che annovera nel cast, nel ruolo di protagonista, Loretta Goggi, della quale il regista dice che "è la più brava e divertente che ci sia" tra le attrici di età adatta "a fare la mamma", definendo "pura miopia" e "un mistero" il fatto che nessun altro in questi anni l'abbia chiamata a lavorare: "A volta hai un'attrice bravissima sotto gli occhi, perfetta per la commedia, e non te ne accorgi".

Sulle altri attrici chiamate a impersonare il resto della famiglia, Brizzi mantiene invece il massimo riserbo - "non posso ancora dirvi chi sono" - avanzando al contempo una critica al cinema italiano "maschile e maschilista", dove le "tante e fortissime" interpreti del panorama comico nazionale "è difficile che trovino spazio". "Se, storicamente, devi pensare a un'attrice comica, ti vengono in mente Franca Valeri, Monica Vitti, ma non ce ne sono venti. Se invece ti metti a citare gli attori comici del cinema italiano, puoi fare l'elenco del telefono", spiega il regista con una punta di amarezza.

Ma con 'Pazze di me' Brizzi spera di invertire la tendenza, o almeno ci prova. Le sue saranno "donne vere e diverse tra loro", e il film - che inizierà a girare nei prossimi giorni e che, indicativamente, uscirà il 18 gennaio 2013 - rappresenterà "non una galleria di mostri, ma figure delle quali la gente possa dire 'è uguale a mia sorella'".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019