Excite

"Passione", Turturro racconta Napoli

 di Marta Marrucco

C’è ancora qualcuno, nel mondo, che di Napoli è ancora capace di cogliere i suoni, i colori, la sensibilità, le contraddizioni e la potenza. Quel qualcuno è John Turturro, che ha cercato di raccontare con i suoi occhi da straniero il cuore della città, quello musicale, nel suo 'Passione', presentato in anteprima a Venezia.

Turturro si è lasciato trascinare da ciceroni d’eccezione - le voci più belle del panorama partenopeo – in un viaggio che parte dal 'Canto delle lavandaie del Vomero' del 1200, fino alla canzone contemporanea che meglio sa raccontare la città, 'Napul’è' di Pino Daniele. Nella pellicola si esibiscono grandi artisti, tra cui gli Avion Travel, Pietra Montecorvino, Peppe Barra, Lina Sastri, James Senese ed Enzo Avitabile, intervallando le esibizioni di classici napoletani ai simboli che rendono Napoli unica.

Un excursus tra gli stretti vicoli con i panni alle finestre, le strade affollate dai turisti, luoghi antichi dove ormai è difficile entrare come la suggestiva Piscina Mirabilis a Miseno, e i palazzi antichi, con i cortili interni perfetti per le scenografie, e per l’eco prodotto dagli strumenti musicali.

'Sono stato privilegiato a dirigere il film' ha dichiarato Turturro con l'intero cast a Napoli. 'Ne ho girati molti nella mia carriera ma la quantità di talento che c’è in 'Passione' mi ha lasciato di stucco. A Napoli – ha aggiunto - avete tante cose che vi invidiano come la vitalità, malgrado sia una città complicata. Su come la gente affronta le difficoltà, c’è solo da imparare' aggiunge.

Tra i presenti anche Fiorello, protagonista di un esilarante siparietto ambientato nella solfatara, in cui canta con vesti arabeggianti assieme a Turturro 'Caravan Petrol' di Renato Carosone: 'E’ una costante nelle mie collaborazioni con registi americani. In 'Il talento di Mr. Ripley' ho cantato 'Tu vuò fa l’americano'' si è limitato a commentare lo show man, che con rispetto ha preferito lasciare spazio ai colleghi napoletani.

Tra gli altri brani contenuti nel film, 'Come facett’ mamm’t', 'Maruzzella', 'O sole mio', 'Tammurriata nera'(la preferita del regista) e 'Nun t’ scurdà', eseguito da Raiz e dalla Montecorvino, primo singolo estratto dal cd in prossima uscita. A tal proposito, Turturro ha commentato: 'I brani hanno riscosso grande successo a Toronto – dove il film è stato presentato al festival – e a New York, cugina di Napoli. Io mi sono innamorato di questo posto'.

Foto ©Excite Italia

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017