Excite

"Passione sinistra": Alessandro Preziosi e Valentina Lodovini, coppia in crisi ideologica

  • Getty Images

Sta per tornare nei cinema italiani il regista Marco Ponti. Un nome che molto probabilmente è semi sconosciuto per la gran parte dei frequentatori delle sale cinematografiche. Ponti, però, è il regista di “Santa Maradona” un piccolo capolavoro del cinema italiano che ormai risale a più di dieci anni fa. Successivamente Ponti ha girato solo "A/R Andata + Ritorno" nel 2004.

Logico quindi che questo nuovo film sia molto atteso. Il titolo dice già tanto, “Passione sinistra”, e lo si potrà vedere dal prossimo 18 aprile in tutte le sale italiane. Si tratta di un film che cerca di prendere in giro bonariamente i cliché tutti italiani legati alla militanza politica di sinistra o di destra.

La trama ruota intorno ad un uomo ed una donna. Nina, cresciuta a pane e politica. Decisamente di sinistra e con un compagno scrittore che attende da anni di varcare la soglia del successo. Dall’altra c’è Giulio, figlio di industriali con una compagna tutta forme e capelli biondi. Due persone agli antipodi che si odiano al primo sguardo.

Col passare del tempo, classicamente, l’odio si trasforma in attrazione e due mondi completamente diversi ed opposti si trovano a dover interagire. Nina e Giulio proveranno tutte queste difficoltà e cercheranno di superarle. Più facile a dirsi che a farsi.

Il cast, tutto italiano, è formato da Alessandro Preziosi a suo agio nei panni di Giulio. Il ruolo di Nina, invece, è stato affidato a Valentina Lodovini che ha nella sua personale filmografia una serie di film di grande livello come “L’amico di famiglia”, “Il passato è una terra straniera” e “Fortapasc”.

Il cast è completato da Geppi Cucciari, Eva Riccobono, Vinicio Marchioni, Jurij Ferrini e Glen Blackhall. Fin dalle prime scene del trailer si intuisce il ritmo e lo stile della narrazione che caratterizzano “Passione sinistra”.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017