Excite

Paolo Villaggio: "Penso al suicidio"

E' considerato uno dei comici-simbolo in Italia, eppure ad oggi Paolo Villaggio non fa ridere, o almeno non fanno ridere le sue dichiarazioni: l'attore ha infatti confessato di aver pensato seriamente di suicidarsi.

La dichiarazione è avvenuta ai microfoni di Radiodue nel corso della trasmissione 'Un giorno da pecora'. Villaggio era al telefono con i conduttori Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, i quali gli hanno domandato se si sentisse coetaneo di Silvio Berlusconi, con il quale conta solo quattro anni di differenza.

'Sto pensando seriamente al suicidio e so già la data della mia morte' ha risposto l'interprete del ragionier Fantozzi, aggiungendo che il giorno fatidico gliel'avrebbe rivelato una maga russa: 'Ha fatto lo stesso con una decina di miei amici, ha detto loro la data della loro morte con vent'anni di anticipo'. Parole forti per un rappresentante del mondo dello spettacolo, quest'ultimo ancora sotto choc per il recente suicidio del regista Mario Monicelli.

Tornando a Berlusconi, Villaggio ha commentato: 'Ha promesso che dirà due parole al mio funerale. Manderà un video. Anch'io per lui, sinceramente, farei un necrologio gratuito'.

Noto per il suo essere satirico e senza peli sulla lingua, Villaggio è finito di recente sui giornali anche per lo scontro verbale riguardante la Chiesa avuto con il ministro Gianfranco Rotondi, che non ha garito le seguenti parole dell'attore: 'Questo Papa, che parla molte lingue, soprattutto il tedesco, senza dubbio se comparisse sul balcone di piazza San Pietro con la sua voce ma vestito come Himmler farebbe svenire di paura molti ebrei'.

 (foto©La Presse)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017