Excite

Oscar 2010: ancora una volta, le commedie no

E' un disco rotto che fa da sottofondo ad ogni edizione degli Oscar: la categoria delle commedie è sottovalutata, quasi ignorata, dalla Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che include raramente film di questo genere tra le nomination. Quest'anno le grandi escluse sono '500 giorni insieme' e 'Una notte da leoni'.

Variety riprende le fila del discorso intervistando anzitutto Marc Webb, regista di '500 giorni insieme': 'Riguardo le commedie, il fatto è che non sai mai come le persone reagiranno, ognuno ha un'idea diversa su cosa sia divertente o cosa no' ha dichiarato il regista, che presto dirigerà il nuovo episodio di 'Spider-Man'.

Sebbene le candidature a miglior film siano divenute dieci, per conquistare l'Academy bisogna possedere un'ironia molto particolare, ma i film che non contengano tematiche impegnate o una fondata morale non possono aspirare al premio. Alcuni dei film in lizza per la statuetta regalano scatch e battute divertenti ma non possono essere definite commedie 'nude e crude': dalla satira dei fratelli Coen in 'A serious man' alla violenza fumettistica di 'Bastardi senza gloria' fino al cinismo di Clooney in 'Up in the air' e al cartone animato Disney Pixar 'Up', che alterna momenti commoventi a quelli esilaranti.

Variety inoltre sottolinea che negli ultimi dieci anni, solo tre commedie sono state nominate tra i migliori film, ossia 'Sideways', 'Little Miss Sunshine' e 'Juno': anch'esse affrontano con satira e finta leggerezza tematiche concrete, tutte contenenti una malinconia di fondo. E guardando ancora indietro nel '97 fu candidato anche 'Full Monty', film sul precariato tutto al maschile.

E a proposito di commedia al maschile, perchè quest'anno è stato escluso 'Una notte da leoni', premiato come miglior commedia agli scorsi Art Directors Guild Awards? Il regista Todd Phillps la prende con filosofia: 'Credo che l'Academy abbia un'idea di cosa si intenda per miglior film, e non sono sicuro che il mio film rientri nella loro categoria'.

Ma registi come lui non devono disperare: secondo Variety, tutti hanno una speranza di vincere un Oscar dopo le nomination per 'The Hurt Locker', 'District 9' e 'Avatar', considerati rispettivamente un film la cui politica si intravede tra le tantissime scene d'azione, un film di fantascienza che ha abbindolato l'Academy con la tematica sociale e un enorme video gioco da milioni e e milioni di dollari.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017