Excite

"Monuments Men": 10 cose da sapere sul film di George Clooney

  • Getty Images

George Clooney torna per la quinta volta dietro la macchina da presa con Monuments Men, in sala a partire da questa settimana, un film che si prepara a girare i festival e ricevere ampi consensi da parte di critica e pubblico.

Di seguito 10 cose da sapere sulla pellicola

1: Monuments Men è tratto dall'omonimo libro di Robert Edsel, “The Monuments Men, Eroi alleati, ladri nazisti e la più grande caccia al tesoro della storia” e racconta la vera storia dei Monuments Men, un plotone costituito da 7 uomini incaricati dal governo Roosevelt di portare a termine un'insolita missione, quella di volare in Germania per salvaguardare le opere d'arte trafugate dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

2: I veri Monuments Men furono una squadra di quasi 400 figure appartenenti a 13 nazionalità diverse e legate a vari ambiti culturali, tra cui esperti d'arte, critici e direttori di museo, con il compito di preservare opere d'arte e monumenti storici dal degrado della guerra che stava lacerando l'Europa e dalle mani dei nazisti che se ne appropriavano indebitamente. Il loro lavoro, riconosciuto solo più tardi, riportò alla luce oltre 5 milioni di opere d’arte tra Francia, Germania e Italia.

3: Il 23 giugno 1943 il Presidente degli Stati Uniti d'America Franklin Roosevelt approvò "La seconda Commissione Roberts" - dal nome del suo presidente, Owen J. Roberts, destinata al salvataggio del patrimonio artistico e culturale nelle zone di guerra e da cui si originò il particolare programma "Monuments, Fine Arts, and Archives" (Monumenti, Belle arti e Archivio).

4: Il cast stellare scritturato da George Clooney, qui nella molteplice veste di regista, attore, scenggiatore e co-produttore, comprende un team di icone cinematografiche come Matt Damon, Cate Blanchett, Bill Murray, John Goodman, Jean Dujardin, Bob Balaban e Hugh Bonneville.

5: I personaggi del film ritraggono solo alcune delle figure principali che ebbero ruolo cardine in questa straordinaria missione di recupero artistico, tra cui quella di George Stout, direttore di museo e specialista nella conservazione delle opere artistiche, nonché fondatore del primo laboratorio degli Stati Uniti dedicato allo studio della conservazione artistica. Nel film è interpretato dallo stesso George Clooney sotto il nome fittizio di Frank Stokes.

6: Il ruolo del personaggio di James Rorimer fu inizialmente affidato a Daniel Craig che rifiutò la parte poco prima dell'inizio della riprese per conflitti sopraggiunti con la programmazione di altri impegni lavorativi e il ruolo fu assegnato a Matt Damon.

7: Nonostante la data della release ufficiale sia stabilita per il 13 febbraio, il film sarà disponibile per un'esclusiva anteprima nazionale alla presenza del cast domani 10 febbraio, presso il multiplex UCI Cinemas di Pioltello in provincia di Milano.

8: Le riprese si sono svolte tra la Germania e il Regno Unito. Le principali città scelte per le locations sono Potsdam (negli Studios Babelsberg), Berlino, Merseburg, Goslar, Halberstadt ed Osterwieck sul territorio tedesco, e nelle città di Camber e Rye sul suolo britannico.

9: Alla presentazione del film al Festival di Berlino, attualmente in corso, l'intero cast ha improvvisato un divertente trenino a sottolineare la piacevole collaborazione e la sintonia raggiunta tra i membri della troupe, facendo impazzire i fotografi e il pubblico.

10: La Columbia Pictures ha lanciato un video virale per segnalere il sito di reclutamento SupportTheMonumentsMen.com, in cui si può supportare in qualità di volontari la salvaguardia del patrimonio artistico trafugato dai nazisti.

Guarda il trailer di "Monuments Men"

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018