Excite

Monica Bellucci premiata a Taormina

  • Foto:
  • ©LaPresse

'Se non fossi un’attrice forse sarei una ladra'. Parola dell'attrice italiana più sexy del mondo, Monica Bellucci, che ha ricevuto il Taormina Arte Award alla 57esima edizione del Taormina Film Festival dalle mani del presidente di giuria Patrice Leconte.

L'attrice ed ex modella ha esordito parlando della sua ultima fatica cinematografica dal titolo 'Rhinos Season' del regista iraniano Bahman Ghodabi, sbarcato lo scorso anno nelle sale italiane con il docu-film 'I gatti persiani'. 'Si tratta di una storia d’amore vissuta a Istanbul che ha come sfondo l’Iran prima e dopo la rivoluzione, è stato un arricchimento non solo come attrice, ma anche come persona' ha spiegato l'attrice.

Dopo essere state diretta da registi quali Giuseppe Tornatore, Mel Gibson fino a Terry Gilliam e Alain Corneau, la Bellucci confessa che ci sono ancora molti cineasti con i quali vorrebbe collaborare ma non fa nomi perchè 'non ho mai chiamato un regista per propormi in una parte, mi piace essere desiderata'. La bellezza, ammette, l'ha aiutata nel corso della carriera ma 'senza sensibilità e intelligenza non serve a molto, ti schiavizza: una volta caduta si apriranno porte nuove'.

Trasferitasi da anni in Francia, dove vive con il marito e collega Vincent Cassel, la Bellucci ha paragonato l'Italia e le donne italiane a quelle d'oltralpe, senza trovare particolari differenze: 'Anche in Francia dobbiamo ancora lottare per avere rispetto nel lavoro, per fare le madri senza essere considerate criminali. Il problema è il rapporto di potere tra uomini e donne. Rispetto a cinquant’anni fa in occidente abbiamo fatto dei passi da gigante, ma non c’è ancora equità'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017