Excite

Michael J. Fox, alla ricerca della felicità sulla ABC

Negli anni '80 interpretò Marty McFly nella trilogia cult "Ritorno al futuro", diventando uno deli attori più amati della sua generazione. Ma la promettente carriera di Michael J. Fox venne stroncata dal morbo di Parkinson.

Guarda le foto di Michael J. Fox

L'ottimismo è una dota che l'attore non ha mai perso, e l'ennesima prova sarà il nuovo programma targato ABC ( che debutterà il 7 maggio in seconda serata) dal titolo "Michael J. Fox: Adventures of an Incurable Optimist": Michael intraprenderà un lungo viaggio - che toccherà il lontano oriente, ma anche gli Stati Uniti, in occasioni particolari, come il discorso tenuto da Barack Obama prima del suo insediamento alla Casa Bianca - per chiedere alle persone cos'è per loro la felicità.

Con il viso da bravo ragazzo e l'irresistibile simpatia, Michael si era fatto notare dal pubblico nel ruolo di Alex nel telefilm "Casa Keaton". Dopo "Ritorno al futuro", l'ascesa dell'attore proseguì con "Voglia di vincere", "Il segreto del mio successo" e "Vittime di guerra". Nel 1991 la sua carriera subì una battuta d'arresto a causa dell'incontrollabile malattia: escluso qualche cameo e il doppiaggio di cartoni animati, Michael si dileguò dalle scene e rivelò il suo problema alla stampa solo nel 1998.

L'attore si è sempre prodigato nel sostenere la ricerca sulle cellule staminali, creando la "Michael J. Fox Foundation for Parkinson’s Research", affinchè un giorno possano curarsi disturbi debilitanti come il suo. Nonostante la difficile malattia, Michael si ritiene un uomo fortunato (come il titolo della sua autobiografia "Lucky Man"): ha conosciuto la moglie Tracy Pollan sul set di "Casa Keaton", sono sposati dal 1988 e hanno quattri figli.

Guarda Michael J. Fox nella celebre scena del ballo scolastico in "Ritorno al futuro"

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017