Excite

Michael Caine: "Eutanasia su mio padre"

Ha mantenuto il segreto per tanti anni, poi ha rivelato alla stampa il suo essere favorevole all'eutanasia: il grande attore inglese Michael Caine nel '55 aiutò il padre - ammalato di tumore e in fase terminale - a morire.

La confessione, che ha shockato i più conservatori, sarebbe avvenuta durante un'intervista radiofonica, il cui contenuto è stato riportato sul quotidiano The Guardian: il padre di Michael, Maurice Micklewhite, era un operaio al mercato del pesce e si ammalò di cancro al fegato. Gli furono dati solo 3 o 4 anni di vita, per poi morire a soli 55 anni.

Caine ha raccontato: 'Angosciato dalle sofferenze di mio padre, dissi al medico di farla finita con un'overdose di farmaci. In un primo momento il dottore si oppose, ma poi mi disse di tornare a mezzanotte e lo facemmo. Mio padre morì a mezzanotte e cinque minuti'. Michael tenne per sè la cosa, nascondendola anche a sua madre, scomparsa nell'89.

Dopo essere comparso nel film in sala 'Inception', Caine sarà diretto ancora una volta da Christopher Nolan nel prossimo film dedicato a Batman. L'attore inoltre ha prestato la propria voce nel cartone animato 'Gnomeo and Juliet' e prenderà parte al film 'Journey 2: The Mysterious Island'.

Foto da La Presse

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017