Excite

Matteo Schaub, l''autostoppista truffatore' ricercato in Francia

Il suo nome è Matteo Schaub, ma per gli automobilisti francesi che truffa con le sue storie è 'Max lo svizzero'. L'uomo ha 70 anni ed è originario della Svizzera dove, in passato, è stato arrestato più volte per truffa e per altri reati finanziari. Schaub, da un po', sembra aver preso di mira la Francia. O meglio, i suoi automobilisti.

Il 70enne si veste in modo impeccabile, poi si reca sulle strade francesi e comincia a fare l'autostop. Quando poi qualcuno si ferma, racconta di chiamarsi Max, di provenire dalla Svizzera e di essere un industriale in viaggio per lavoro a cui hanno rubato l'automobile. A quel punto, in genere, che succede? Il soccorritore lo accompagna nella località più vicina e, non di rado, gli offre anche il pranzo e del denaro per comprare il minimo necessario. In cambio di tanta gentilezza Schaub promette che, non appena tornerà a casa, restituirà i soldi avuti in prestito e invierà al benefattore gustosi cioccolatini svizzeri. Qualcuno poi viene invitato nel suo chalet a St.Moritz. Ma quelle di Max non sono promesse, sono truffe.

Negli ultimi dodici mesi l'uomo ha truffato decine di automobilisti. La polizia francese sostiene che, con questo 'giochetto', Schaub è riuscito a mettere da parte oltre 3mila euro. Ma le truffe delle svizzero sono diventate note e alcune sue vittime hanno creato un blog chiamato 'Stoppermaxlesuisse'. Il blog raccoglie le testimonianze di tutti coloro che sono stati imbrogliati dallo svizzero.

Schaub si sposta da una città all'altra e con abilità riesce sempre a mettere a segno le sue truffe. Tanto o poco che sia, Max riceve sempre qualche euro. Di recente la sua presenza è stata segnalata a Nantes, a La Rochelle, a Lione e poi a Puy-en-Velay. Una delle sue ultime truffe risale ai primi di dicembre, quando a Bordeaux è riuscito ad estorcere 5 euro al suo soccorritore.

Foto: stoppermaxlesuisse.over-blog.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017