Excite

"Lust Caution" di Ang Lee scandalizza Venezia

Uno dei film che sta facendo discutere gli spettatori presenti al lido è "Lust Caution". Il nuovo film che il regista cinese Ang Lee, vincitore nel 2005 del Leone d'oro con Brokeback Mountain, presenta alla Mostra di Venezia, infatti, contiene delle scene di sesso giudicate "altamente reali". La pellicola, un thriller di spionaggio ambientato a Shangai nel 1942 durante l'occupazione giapponese, racconta la storia della giovane Wang Hui Ling (l'esordiente Tang Wei), che sposa la causa della resistenza insieme ad un gruppo di impacciati studenti. A lei viene affidato il compito di colpire, seducendolo, il collaborazionista Mr. Yee (l'icona del cinema asiatico Tony Leung). La ragazza, però, finirà con l'innamorarsi della sua "vittima".

Chi ha visto, parla di un film bello ed esteticamente riuscito, ma soprattutto di alcune scene di sesso esplicito. Sulle "scandalose scene" di cui tutti parlano si esprimono oggi gli attori. Tang Wei sostiene che quelle scene "non fossero assolutamente vere", mentre Tony Leung è del parere che: "siano scene forti, ma anche molto belle" e aggiunge che "Per il protagonista la tortura, anche quella sessuale, è un modo per sentirsi vivo. In fondo lui è un morto che cammina e solo attraverso le scene d'amore afferma se stesso".

Ecco il trailer di Lust Caution:


cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017