Excite

"L'uomo d'acciaio": Superman non riesce a decollare, la recensione

  • Facebook Ufficiale

Di Fabio Pagano

Nelle sale italiane è in programmazione “L’uomo d’acciaio” che è il reboot della saga di Superman che dopo i fasti di Christopher Reeve ha conosciuto solo film brutti e personaggi senza carisma. Zack Snyder alla regia ed Henry Cavill nei panni di Superman hanno cercato di rilanciare questo personaggio amato da milioni di appassionati dei fumetti in tutto il mondo.

Non ci sono riusciti. “L’uomo d’acciaio”, nonostante l’evidente successo al botteghino, è un film brutto che non avrà nessun successo con il passaparola. Oltre due ore sono troppe, e troppo lunghe sono le sequenze di combattimento che sovrastano la storia, debole, messa su dagli sceneggiatori.

Superman viene rappresentato come un estraneo, un alieno che cerca di stare il più lontano possibile dal resto dell’umanità. Uno stravolgimento non da poco rispetto alla psicologia del personaggio che ama profondamente gli uomini, che si sente un essere umano prima che un superuomo.

Improvvisamente, a trentatrè anni, riscopre il proprio amore per l’umanità e decide di immolarsi per essa ad ogni costo. Se avete già sentito una storia del genere non preoccupatevi. Il Superman di Christopher Reeve riusciva a salvare un gattino con più credibilità di quanto quello di Henry Cavill combatta contro una minaccia aliena.

L’attore inglese non ha dato nessuno spessore al personaggio. I dialoghi sono piatti, la psicologia e la personalità sono lontane anni luce da quella del timido Clark Kent o del solidissimo Superman. Il supereroe della DC Comics non avrebbe mai accettato di combattere nel pieno di una città provocando danni e morti tali da far sembrare l’11 settembre un’esercitazione. Purtroppo non è la sola incongruenza.

La sceneggiatura è ricca di buchi e povera di pathos. Agli alieni basta minacciare tutti in televisione per provocare la resa immediata dell’esercito americano e di tutti gli eserciti della Terra. Se avete dei soldi da spendere e volete mostrare Superman ai vostri figli o rivederlo al cinema vi consiglio di noleggiare uno dei film interpretati da Christopher Reeve. “L’uomo d’acciaio” non vale il costo del biglietto. Nemmeno lontanamente.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017