Excite

"Louise -Michel", la vendetta della classe operaia

Il vento di crisi soffia anche in Francia: da lì arriva la travolgente commedia nera "Louise-Michel", opera a basso costo che ha ricevuto un riconoscimento al Sundance e al San Sebastian Festival, nella nostre sale dal 3 aprile.

La pellicola suggerisce scherzosamente una vedetta nei confronti dei datori di lavoro che dispensano licenziamenti senza preavviso: una fabbrica del nord della Francia chiude da un giorno all'altro e le operaie che vi lavoravano non hanno più un impiego. Così le donne decidono di usano le misere liquidazioni per assoldare un killer affinchè costui elimini il loro ex dirigente. L'assassino in questione, però, è il pasticcione Michel, che al fianco dell'operaia Luise ne combinerà di tutti i colori.

"Louise-Michel" è diretto da Gustave Kervern e Benoit Deléphine, che hanno raccontato: "Lo spunto del film si ispira ad fatto di cronaca: un gruppo di operaie avevano ricevuto in dono dei nuovi grembiuli da lavoro e il giorno dopo hanno trovato la fabbrica dismessa". I registi hanno domandato alle donne come mai non avessero pensato di uccidere il padrone e loro risposto che in realtà gli era venuto in mente ma che tutto sommato non sarebbe servito a nulla. "Anche in questo caso - hanno esclamato - la classe operaia è più civile dei padroni".

I due protagonisti sono interpretati da Yolande Moreau e Bouli Lanners. La corpulenta Moreau, l'attrice francese più richiesta del momento, dopo una lunga carriera teatrale ha preso parte a diversi film (tra i quali "Vendette di famiglia" e "Il favoloso mondo di Amélie") vincendo 3 César, equivalenti degli Oscar francesi.

Guarda il trailer di "Louise-Michel"

Fornito da Filmtrailer.com

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017