Excite

Lina Wertmuller, a Taranto senza il pizzo non si gira

La regista Lina Wertmuller ha provato sulla sua pelle cosa vuol dire aver a che fare con la malavita. Per poter girare nei vicoli di Taranto il suo film "Mannaggia alla Miseria" alla regista è stato chiesto un pizzo di 50mila euro in contanti.

La Wertmuller non ha però voluto cedere al ricatto e ha deciso di girare gli ultimi ciak del suo film a Brindisi dove è giunta, scortata dalla polizia, con tutta la troupe sabato pomeriggio.

Sebbene la regista ami molto la città di Taranto, alla richiesta del pizzo, inizialmente 50mila euro poi 20mila, lei stessa e l'intera troupe hanno scelto di non scendere a compromessi. E così sono subito stati contattati la polizia e l'assessorato regionale agli spettacoli e al turismo. Le indagini sono state immediatamente avviate.

Venuto al corrente della notizia il governatore della Puglia Nichi Vendola ha telefonato alla regista per chiederle scusa a nome dei pugliesi. Per garantire che il film della regista possa essere terminato nella Regione senza altri gravi problemi, si è attivata anche l'agenzia regionale Apulia Film commission.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017