Excite

Libano, Canada e Marocco protagonisti a Roma

Si tinge di tinte internazionali il Festival di Roma, con la presentazione del film in concorso "Chaque jour est une fete" della regista libanese Dima El-Horr.

Ambientata a Beirut, la storia è quella di Tamara, Lina e Hala, tre donne che non si conoscono, in viaggio verso il carcere per vedere i rispettivi uomini nel giorno in cui la città celebra la Festa dell'Indipendenza. In seguito ad un incidente, le protagoniste resteranno bloccate nel mezzo di una landa deserta, costrette ad affrontare le loro ansie e i loro fantasmi. La regista è intervenuta al Festival con le attrici Hiam Abbass, Manal Khader e Raia Haidar.

Per la sezione Alice nella città è stata la volta del canadese "Dear Lemon Lima", diretto dall'indipendente Suzi Yoonessi: la timida e impacciata adolescente Vanessa è convinta che vincere il torneo sportivo organizzato dalla scuola sia l'unico modo per fare colpo su Philip, ma l'esperienza le insegnerà quanto siano importanti le amicizie.

Infine nella sezione Eventi è stato presentato il documentario di Giuliana Gamba dal titolo "Sound of Marocco", viaggio musicale nel territorio africano che si avvale del supporto di Nour Eddine, musicista marocchino che da 20 anni vive in Italia e del cantautore Ed-Douch.

Foto da img5.allocine.fr

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017