Excite

Lee Daniels contro il razzismo

 di Marta Marrucco

Si è fatto conoscere con lo splendido 'Precious', che ha incantato l'America ed è ancora atteso in Italia: Lee Daniels ha regalato un'imperdibile anteprima del film doppio premio Oscar agli ospiti dell'Ischia Film & Music Global Fest, di cui è stato ospite.

Una storia di razzismo e pregiudizi, incentrata sulla ragazza di colore Precious, interpretata dalla neo star Gabourey Sidibe. E proprio su questi argomenti così vivi e delicati che il regista vuole puntare l'attenzione nelle sue pellicole: 'Viviamo in una condizione ancora molto dura, il cinema in America è limitato per lo più ai registi bianchi, ogni giorno è una lotta per affermarsi, malgrado l'elezione di Obama'.

E a proposito di grandi icone afroamericane, Daniels annuncia che il suo prossimo film, dal titolo 'Selma', sarà dedicato al carismatico Martin Luther King: 'Era un uomo prima di essere un eroe, voglio scavare nella sua vita privata, parlare anche dei suoi affari extra coniugali. I miei figli non sanno chi era perché è un personaggio storico lontano da loro, lo considerano il Messia. E’ come se la gente non volesse comprendere il suo lato umano, ma identificandosi nei suoi difetti invece potrebbe trarre ispirazione'.

Nel cast del nuovo progettp star del calibro di Hugh Jackman, Josh Hartnett, Liam Neeson e Robert De Niro. Daniels inoltre ha in cantiere “Paris is burning”, tratto da un documentario su una comunità di drag queen a New York, e il musical 'Sweet Charity' con Hugh Jackman, Beyonce e Zoe Saldana; quest’ultimo film sarà influenzato da 'Le notti di Cabiria' di Federico Fellini.

Il regista ha parlato del rapporto imprescindibile che lega l'industria cinematografica e quella musicale. Lui stesso, amante della musica, ha collaborato con diversi cantanti regalando loro parti nei suoi film, come Lenny Kravitz, Alicia Keys e Mariah Carey. 'Le major pensano che in questo modo si vendano più biglietti al botteghino, io invece lo faccio perchè adoro la musica'.

Daniels ha infine rivelato il nome di uno degli artisti che lo ispirato nel corso della sua carriera, Steven Spielberg: 'Per me è un mentore. Incesto, obesità, analfabetismo, razzismo, sono tematiche trattate ne 'Il colore viola' e in 'Amistad'. Per 'Selma' ho riguardato 'Schindler’s List', ma credo che riuscirei a realizzare una pellicola così potente'.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017