Excite

Laura Smet, malore o tentato suicidio?

Laura Smet, attrice francese e figlia del rocker Johnny Hallyday, è stata scoccorsa nella chiesa di St. Germain-de-Prés priva di sensi, e portata all'ospedale militare di Parigi Val de Grace: a quanto riporta Movieplayer, la causa potrebbe essere un malore così come un tentato suicidio.

La seconda ipotesi è stata formulata in base alle condizioni in cui Laura è giunta in ospedale: pare infatti che la giovane avesse assunto una certa quantità di droga e alcol. Ma il suo agente e l'avvocato di famiglia Hervè Temine hanno dichiarato che la ragazza è semplicemente svenuta: "Laura non è in pericolo di vita" hanno assicurato.

La Smet, che ha dato inizio alla sua carriera da attrice nel 2003 con il film "Les corps impatients", ha da poco attraversato un periodo difficile: suo padre, considerato "l'Elvis francese", ha subito un'operazione a causa di un'ernia del disco e ad operarlo era stato il fratello del ragazzo di Laura, Stephane Delajoux. Ma in seguito all'intervento, Hallyday è stato vittima di un'infezione e posto in coma farmacologico.

Nonostante l'incidente, a causa del quale il cantante dice di aver "sfiorato la morte", la figlia assicura che l'episodio non ha causato tensioni fra lei e suo padre e soprattutto con il suo ragazzo Julien. Ma forse lo stress accumulato dev'essere costato a Laura il malore, oppure l'ha indotta (seguendo l'altra ispotesi) a far uso di droga e alcol.

Foto da farm4.static.flickr.com

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017