Excite

L'amore è imperfetto: Anna Foglietta tra eros e fragilità

  • Ufficio Stampa Film

Una Bari anonima, filtrata e non riconoscibile se non per alcuni scorci e il suo inconfodibile lungo mare. Un territorio babelico, variegato punto di incontro di dialetti, vite e colori differenti e su tutti l'amore assoluto e imperfetto. Dopo una lunga permanenza nel campo del documentario Francesca Muci firma il suo debutto alla regia di un lungometraggio di finzione adattando sul grande schermo proprio il suo omonimo romanzo, 'L'amore è imperfetto'. Un racconto sull'eros e le fragilità di un'eroina – anzi un'antieroina dei nostri giorni, Elena, che dopo una delusione d'amore scoprirà e accetterà l'imperfezione dei sentimenti attraverso l'incontro con due persone: un affascinante uomo di mezza età, Ettore, e una disinibita diciottenne Adriana.

La gallery del film

Una storia dai risvolti erotici ma con un'anima profonfdamente melodrammatica "legata ad una maternità rifiutata", quella che si rivelerà soltanto alla fine del film. "Mi piaceva l'idea che in questa vicenda melò gli elementi erotici non fossero oscurati e tagliati come è successo nel cinema italiano degli ultimi venti anni, in cui l'eros è sempre stato sacrificato, censurato", ha spiegato lo sceneggiatore Gianni Romoli, presentando "L'amore è imperfetto" alla stampa. "Quando lessi la sceneggiatura trovai delle scene molto più impegnative di come si percepisse in scrittura, ma non avevo paura. Tutte queste sequenze sono state scene orchetrate e ben strutturate, ho voluto sapere tutto e fino a dove potevamo spingerci perchè per un attore c'è sempre la sensazione di essere violati.

La scena che ho girato con Loredana Cacciatore è andata al primo ciak: eravamo in sintonia, ci siamo rispettate. - ha raccontato Anna Foglietta parlando delle sequenze più morbose e impegnative che hanno coinvolto il suo personaggio, Elena - Ho avuto una grande fortuna e un grande dono: incontrare Francesca che ha visto in me Elena, una donna complesa, sfaccettata e poliedrica che in qualche modo ha due vite. Da attrice ho avuto quindi la straordinaria possibilità di interpretare due personaggi, magari capitasse piu spesso!". Nel cast del film, in ben 128 sale dal 29 novembre, anche Giulio Berruti, Lorena Cacciatore, Camilla Filippi e Bruno Wolkowitch.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017