Excite

La scomparsa di Patò: Camilleri approda al cinema

Dopo il successo televisivo de “Il commissario Montalbano”, Andrea Camilleri e le sue storie arrivano al cinema. Esce il 24 febbraio prossimo in tutte le sale cinematografiche “La scomparsa di Patò”, tratto dall’opera di Camilleri, con la direzione di Rocco Mortelliti. Protagonisti della pellicola, un cast tutto italiano, da Nino Frassica, ormai rodato con la serie TV “Don Matteo”, Neri Marcorè, che abbiamo visto in Tv anche nelle prime edizioni della fiction “Tutti pazzi per amore” e Maurizio Casagrande.

“La scomparsa di Patò” è la storia di un ragioniere di banca, Antonio Patò, scomparso durante la rappresentazione del “Mortorio”, ossia la messa in scena della Passione di Cristo il venerdì santo, Siamo in Sicilia verso la fine del 1800. Patò (Neri Marcorè) interpreta la parte di Giuda che viene impiccato e cade in una botola. Dopo la rappresentazione teatrale il ragioniere pare scomparso, anche i suoi vestiti sono spariti nel nulla e della sua esistenza solo una scritta: "Murì Patò o s'ammucciò?" comparsa su un muro del paese di Vigata qualche giorno dopo l’evento. Cominciano le ricerche che prendono due vie, agiscono la Pubblica Sicurezza e i Reali Carabinieri e i rappresentanti di queste due ale della “sicurezza” cominciano ad avere contrasti in merito al caso. Tra le mille ipotesi sulla scomparsa misteriosa di Patò si traccia un dipinto popolare di costumi, tradizioni della Sicilia del tempo.

Andrea Camilleri non ha partecipato alla stesura della sceneggiatura del film, stessa cosa avviene per le sceneggiature televisive de “Il commissario Montalbano”, ma, come fa sapere, ha richiesto alla direzione del film solo di far emergere “la stupidità e la supponenza del potere quando vuole che un fatto sia visto con i suoi occhi, e volevo che fossero forniti allo spettatore, come al lettore del mio romanzo, degli strumenti, dei documenti, per capire perché un uomo ad un certo punto della sua vita vuole scomparire”.

In merito all’attualità del film e soprattutto alla trasposizione del personaggio di Patò ai personaggi che oggi ci circondano, Camilleri spiega: “Ce ne sono, ma quelli di ieri scomparivano per sempre, quelli di oggi invece fanno imbrogli ma non scompaiono, e ce li ritroviamo ancora ogni giorno sui giornali”.

Il film è prodotto da 13 Dicembre, Emme, S.Ti.C.; in collaborazione con Rai Cinema e distribuito da Emme cinematografica.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017