Excite

La Capitale invasa dai Volturi di "New Moon"

La pioggia a catinelle non ha fermato le fans, cosiddette "twilighters": le ragazzine hanno piantonato il red carpet dell'Auditorium Parco della Musica per aspettare i giovani attori Jamie Campbell Bower, Charlie Bewley e Cameron Bright, che al Festival di Roma hanno presentato l'anteprima di "New Moon" accompagnati dalla sceneggiatrice Melissa Rosenberg.

Guarda le immagini dei tre attori al Festival di Roma

La "maledizione" di Twilight, che accoglie i vampiri nella Capitale con il maltempo, si ripete come lo scorso anno, quando i protagonisti Robert Pattinson e Kristen Stewart presentarono il primo episodio della saga sotto il temporale. Ma il pubblico ha accolto con calore i tre Volturi, ossia i vampiri della casta nobiliare che devono salvaguardare il segreto della loro specie. Quando Edward crederà che la sua Bella sia morta, li sfiderà per andare incontro a una fine certa.

Prima dell'incontro con la stampa e con il pubblico, è stata proiettata un'anteprima di 20 minuti del film diretto da Chris Weitz e tratto dal secondo libro di Stephenie Meyer, nelle sale dal 21 novembre. Tra le clip prescelte, l'addio tra Edward e Bella, Jacob (il licantropo interpretato da Taylor Lautner) che insegna a guidare la moto a Bella e la protagonista tra le strade di Volterra che corre per salvare la vita dell'amato vampiro. E proprio nella cittadina toscana è ambientata la sequenza con i Volturi, anche se gli esterni sono stati girati nella vicina Montepulciano e gli interni negli studios americani.

"Il film è raccontato dal punto di vista dei Cullen, che non si nutrono di sangue umano" spiega Bright, alias Demetri. "Noi siamo un male necessario, vampiri nel senso più classico, abbiamo il dovere di governare il nostro mondo e di mantenere in vigore le leggi". Campbell Bower racconta l'esperienza sul set: "E' stata un'esperienza magica, nulla mi avrebbe potuto preparare: quando abbiamo indossato costumi e le lenti a contatto rosse, solo allora ho realizzato, mi sono sentito un vampiro".

I tre attori sono preparati all'evenienza di diventare i nuovi miti delle ragazzine, che li hanno attesi con tanta pazienza al Festival pur non avendo ancora visto il film: "Spero non mi aggrediscano, ma di certo non mi difenderò con la clava!" scherza il sedicenne Cameron Bright. Gli attori sono coscienti di far parte di un progetto cinematografico dal quale ci si aspetta molto: "I fattori del successo sono molteplici," spiega Jamie "come la crisi di identità da parte dei giovani e l'ossessione nei confronti della morte".

"Per i ragazzi - aggiunge - la saga è diventata una specie di Bibbia. E capisco che le ragazzine possano impazzire per Rob e Taylor". Nessun lato negativo? "Le levatacce - conclude - ma ne vale la pena".

 (foto © LaPresse)

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017