Excite

Kate Winslet kapò nazista in "The Reader"

Il delicato tema dell’olocausto trattato ancora una volta dal cinema americano: stavolta farà da sfondo al rapporto tormentato tra una ex kapò e uno studente di giurisprudenza nella pellicola “The Reader”, al cinema dal 20 febbraio.

Guarda alcune immagini dell'attrice Kate Winslet

Chi ha visto il film in anteprima si è detto entusiasta della strepitosa interpretazione di Kate Winslet nei panni di Hanna, una donna matura che instaura una breve relazione con un adolescente. Il titolo del film è riferito al protagonista, che legge racconti e poesie ad Hanna durante i loro incontri segreti. Qualche anno più tardi i due si ritroveranno nell’aula di un tribunale: lei sta subendo un processo per i crimini di guerra commessi e lui è un aspirante avvocato che assiste inerme al destino dell'ex amante. L’intera storia è raccontata dal protagonista ormai adulto ancora tormentato dai ricordi e dai rimpianti, interpretato da Ralph Fiennes.

Grazie al toccante ruolo in “The Reader” la Winslet ha ottenuto di recente il premio Bafta e il Golden Globe, e già si parla della sua papabile vittoria alla prossima cerimonia degli Oscar. “Sono estremamente felice di essere stata nominata, – ha dichirato l’attrice inglese – credo di essere molto fortunata. Interpretare Hanna Schmitz rimarrà per sempre una delle sfide più difficili della mia carriera, e le otto nomination Oscar per "The Reader" sono un testamento dell'impegno che tutti hanno messo nel film".

Per puro caso, Kate stava quasi per rinunciare al ruolo che le ha regalato la sesta nomination agli Academy Awards: l’attrice era stata la prima scelta del regista Stephen Daldry ma le riprese coincidevano con quelle di “Revolutionary Road”, costringendo Kate a rinunciare al progetto. Il ruolo era andato quindi a Nicole Kidman, già diretta da Daldry in “The Hours” (grazie al quale vinse l’Oscar), ma anche la Kidman è stata impegnata sul set di “Australia” di Baz Lurhamann più a lungo del previsto, così la produzione ha cominciato a girare il resto del film. Quando infine Nicole ha annunciato di essere incinta e di non poter interpretare Hanna, la produzione è tornata dalla Winslet che ha accettato di riprendere il ruolo: a sentire lo scrittore Bernhard Schlink (dal cui romanzo “A voce alta” è stata tratta le sceneggiatura) non poteva essere scelta un’attrice più adatta.

cinema.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017