Excite

Jude vs Caine: scontro..biblico

E' piaciuto a critici e spettatori della Mostra del Cinema di Venezia e non potrà non piacere anche a noi: è uscito venerdi 9 novembre nelle sale italiane "Sleuth-Gli insospettabili" il nuovo film di Kenneth Branagh che vede come protagonisti/antagonisti Michael Caine e Jude Law ovvero i due attori che meglio interpretano un certo tipo di fascino inglese rude e ruvido.

La trama del film è essenziale: due uomini, uno ex marito (Caine) e l'altro attuale amante (Law) della stessa donna si incontrano nella villa lussuosa e ipertecnologica del primo e danno vita ad un duello verbale e non per prevalere uno sull'altro. La sceneggiatura del film è tratta da una piéce teatrale di Anthony Shaffer riadattata da un genio della scrittura quale Harold Pinter. Come sostiene il regista, dunque, non si tratta del remake del film del 1972 diretto da Joseph Mankiewicz, ma di una pellicola del tutto originale. L'unico curioso punto in comune è che in entrambi i film recita un bravissimo Michael Caine, sebbene in due ruoli diversi. Nella versione del '72 un quarantenne Caine aveva il ruolo del giovane amante (contro un Laurence Olivier marito tradito) mentre nella versione piu' recente Caine recita nel ruolo dello scrittore abbandonato in contrapposizione al giovane amante Law.

Sembra dunque che il bel Jude, qui in veste anche di produttore, sia destinato a raccogliere l'eredità del piu' anziano Michael visto che non è la prima volta che ne assume i "panni". Prima di questa parte, infatti, Law si era già messo a confronto con Caine nel film "Alfie" del 2004, recitando nel ruolo che era stato di Michael nella versione originale del 1966. Piccoli attori crescono.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017