Excite

John Guillermin, morto il regista del più famoso 'King Kong' del grande schermo

  • Twitter @EW

E’ sempre con enorme dispiacere che gli amanti del cinema percepiscono la scomparsa di pietre miliari della settima arte che hanno contribuito a portare nelle sale capolavori di sensazionale spessore. Ed è proprio con questa amarezza che è stata accolta la scomparsa di John Guillermin, autore del mitico “King Kong” del 1976 con una sensualissima Jessica Lange e “L’inferno di cristallo” del 1974.

Leggi della scomparsa del regista horror Wes Craven

Il regista, all’età di 89 anni è morto nella sua casa nel Topanga Canyon a Los Angeles, dopo una carriera iniziata già negli anni ’40 in cui ha girato circa 30 pellicole durante 40 anni. Come dimenticare il suo indiscusso successo “L’inferno di cristallo”, vero e proprio cult della storia del cinema?

Interpretato da Steve McQueen, Paul Newman, William Holden, Faye Dunaway e Fred Astaire il film (che ha avuto anche un remake nel 2001), è stato un vero e proprio kolossal, con cast stellare e una storia mozzafiato. L’abilità di John Guillermin per le scene spettacolari è scaturita in maniera ancora più dirompente con l’altro suo immortale capolavoro “King Kong”, remake del classico film avventuroso-fantastico del 1933.

(Guarda il video delle migliori scene di King Kong con Jessica Lange)

In questa pellicola di grande impatto visivo, che da un budget di 24 milioni di dollari ne incassò 52 e ottenne due Nomination all’Oscar per la miglior fotografia e il miglior suono, appare per la prima volta sul grande schermo la bellissima Jessica Lange affiancata da attori di grande talento come Jeff Bridges e Charles Grodin. Nel 1986 il regista tornerà a dirigere il sequel King Kong 2 con Linda Hamilton.

In effetti lavorare con mostri sacri della recitazione è stata una caratteristica (e il merito) di John Guillermin che nel film ispirato all’omonimo libro della giallista Agatha Christie “Assassinio sul Nilo” (vicenda in cui è protagonista il geniale Hercule Poirot), ha diretto stelle del calibro di Peter Ustinov, Bette Davis e Mia Farrow. Ricordiamo nella sua carriera anche pellicole come “La caduta delle aquile” del 1966, film di guerra con James Mason e Ursula Andress, "Il ponte di Remagen" (1969) e "El condor" (1970).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017